Hermes in riposo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hermes in riposo

L'Hermes in riposo è una scultura in bronzo di epoca romana databile a prima del 79 d.C. e conservata presso il museo archeologico nazionale di Napoli.

L'opera, che raffigura il dio Hermes seduto su una roccia, è ritenuta copia romana da un'originale greco del IV a.C. circa, attribuito a Lisippo su base stilistica, ma non attestato dalle fonti letterarie antiche.[1] Il tipo, riprodotto in diverse copie, prende il nome di Hermes Merida-Vienna dalle copie principali, quella marmorea di Mérida e quella bronzea del Kunsthistorisches Museum di Vienna.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La scultura fu rinvenuta a seguito degli scavi dell'area vesuviana nel 1758 presso la villa dei Papiri di Ercolano.

Gli storici dell'arte britannici Francis Haskell e Nicholas Penny definirono la scultura come la più importante opera d'arte rinvenuta negli scavi archeologici di Pompei e Ercolano nel XVIII secolo.[3]

Alcune incisioni del 1771 che ritraggono l'antica città vesuviana, mostrano l'opera ancora in loco. Dunque il suo trasferimento a Napoli è avvenuto sicuramente in data posteriore. Ancora, la scultura fece parte del gruppo di opere che Ferdinando I delle Due Sicilie portò con sé a Palermo in occasione della rivoluzione del 1799. Nel 1816 invece si attesta la presenza dell'Hermes nel palazzo reale di Portici.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Margarete Bieber, the Sculpture of the Hellenistic Age, 1961:figs. 106-07
  2. ^ Moreno 1995, in EAA, s.v. Lisippo.
  3. ^ Taste and the Antique: the Lure of Classical Sculpture 1500-1900, 1981, p. 267

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Haskell, Francis, and Nicholas Penny, 1981. Taste and the Antique: the Lure of Classical Sculpture 1500-1900 (Yale University Press), cat. no. 62, pp 267–269.
  • Paolo Moreno, Lisippo in Enciclopedia dell'arte antica classica e orientale : Secondo supplemento, Roma, Istituto della enciclopedia italiana, 1995.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]