Hercules e il cerchio di fuoco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hercules e il cerchio di fuoco
Hercules - Giove.png
Hercules e Giove sul monte Itea
Titolo originale Hercules and the Circle of Fire
Paese USA, Nuova Zelanda
Anno 1994
Formato film TV
Genere avventura, fantasy
Durata 91 min
Lingua originale
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Ideatore Christian Williams
Regia Doug Lefler
Sceneggiatura Barry Pullman, Andrew Dettmann, Daniel Truly
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Fotografia James Bartle
Musiche Joseph LoDuca
Prima visione
« – Hai osato profanare il tempio di Giunone. Non so chi tu sia, ma non credo che uscirai vivo da qui.
– Non sai chi sono, è vero hai detto bene. »
(Sacerdotessa ed Hercules)

Hercules e il cerchio di fuoco (Hercules and the Circle of Fire) è un film televisivo del 1994 diretto da Doug Lefler, con Kevin Sorbo, Anthony Quinn e Tawny Kitaen.

È il terzo della serie di 5 film, preceduto da Hercules e il regno perduto.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Quando il fuoco di tutta la Terra comincia a spegnersi, per opera della Dèa Giunone, Hercules corre in soccorso per aiutare i mortali, cominciando così un lungo viaggio per arrivare sul monte Itea, dove la matrigna ha deposto l'unica torcia, posizionata all'interno di un cerchio infuocato che ha il potere di distruggere l'immortalità.

« Tu sarai anche l'uomo più forte del mondo, ma non dimenticare, che io sono sempre il re degli dei. »
(Giove)

Stavolta il suo cammino sarà ostacolato anche dal padre Giove, assolutamente contrario ad aiutare l'umanità e deciso a salvare il figlio dalla malvagità di Giunone.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]