Hepsetus odoe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Hepsetidi
Hepsetus odoe

Hepsetus odoe1.jpg

Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Characiformes
Famiglia Hepsetidae
Genere Hepsetus
Specie odoe
Nomenclatura binomiale
Hepsetus odoe
Bloch, 1794
Sinonimi

Hepsetus odoe lineata, Hydrocyonoides cuvieri, Hydrocyonoides odoe, Salmo odoe, Sarcodaces odoe, Sarcodaces odoe lineata, Sarcodaces odoe microlepis, Xiphorhamphus odoe, Xiphorynchus odoe

La famiglia degli Hepsetidae è rappresentata da una sola specie, conosciuto solitamente come Luccio (o caracide) africano. In effetti è una specie affine ai Caracidi.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Diffuso in Africa, dal Senegal all'Angola, inclusi i fiumi Niger, Volta, Chad, Ogowe, Zambesi e Okavango. Escluso il Nilo, il Congo (corso nello stato Zambia) e i grandi laghi.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Hepsetus odoe è un pesce allungato: ricorda nella forma un luccio e una trota: ha corpo giallo argentato con squame dai riflessi metallici. Fasce chiare e scure si irradiano dietro l'occhio. Possiede una pinna adiposa nera. Le pinne sono giallo-trasparenti e a volte presentano screziature nere. Gli occhi sono grandi e la grossa mascella ben fornita di denti. Raggiunge i 70 cm di lunghezza per 4 kg di peso. Vive massimo 5 anni.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

È un pesce oviparo: dopo l'accoppiamento costruisce un nido di bolle dove depone le uova fecondate.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

È un grande predatore che vive nei corsi tranquilli dei fiumi e delle zone con acque ferme (anse); si ciba di pesci (principalmente del genere Synodontis) invertebrati e anfibi.

Interazioni con l'uomo[modifica | modifica sorgente]

Non è un pesce pericoloso per l'uomo. Il Luccio Africano viene pescato per l'alimentazione nei paesi di origine; è inoltre pescato per pesca sportiva e per uso commerciale, in quanto è di interesse acquariofilo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Hepsetus odoe in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci