Henry Rathbone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Henry Rathbone (Albany, 1 luglio 1837Norimberga, 14 agosto 1911) è stato un diplomatico e militare statunitense, presente all'assassinio di Abraham Lincoln.

Da sinistra e destra: Henry Rathbone, Clara Harris, Mary Todd Lincoln, Abraham Lincoln e John Wilkes Booth.

Era figlio di Jared L. Rathbone, un mercante e uomo d'affari, che in seguito divenne sindaco della città.

Assieme alla sua fidanzata, Clara Harris, colla quale si sposò l'11 luglio 1867, fu presente all'assassinio di Abraham Lincoln; del quale erano amici. A causa di un insolito legame di parentela Harris era in realtà sorellastra Rathbone, perché suo padre aveva sposato la madre di Rathbone.

Harris e Rathone ebbero tre figli e nel 1882, suo marito fu nominato Console degli Stati Uniti presso la Provincia di Hannover (in Germania), dove la famiglia si trasferì. Studiò legge presso l'Union College.

A causa del deterioramento della sua salute mentale uccise Clara a coltellate il 23 dicembre 1883, prima di girare il coltello su sé stesso in un tentativo di suicidio. Salvatosi, Rathbone venne giudicato folle e impegnato in un manicomio in Germania, dove morì nel 1911. I loro figli andarono a vivere con lo zio, William Harris.

Suo figlio maggiore, Henry Riggs Rathbone (1870-1928), divenne membro del Congresso per lo Stato dell'Illinois.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 33685497