Henry Hawley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Henry Hawley
Henry Hawley.jpg
1679 - 24 marzo 1759
Morto a Portsmouth, Inghilterra
Luogo di sepoltura St Mary's Church, Hartley Wintney
Dati militari
Paese servito Union flag 1606 (Kings Colors).svg Regno di Gran Bretagna
Forza armata British Army
Anni di servizio 1694 - 1759
Grado Generale
Guerre Guerra di Successione spagnola
Guerra di Successione austriaca
Rivolta giacobita del 1745
Battaglie Battaglia di Almanza
Battaglia di Sheriffmuir
Battaglia di Dettingen
Battaglia di Fontenoy
Battaglia di Lauffeld

[senza fonte]

voci di militari presenti su Wikipedia

Henry Hawley (1679Portsmouth, 24 marzo 1759) è stato un generale inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Entrato nel British Army nel 1694, Henry Hawley prestò servizio poco dopo nella Guerra di Successione spagnola come capitano del 19 th Foot. Dopo la Battaglia di Almanza tornò in Inghilterra ed alcuni anni dopo divenne tenente colonnello del suo reggimento, col quale servì poi nella Battaglia di Sheriffmuir del 1715 ove venne ferito.

Dopo di questo egli rimase per alcuni anni in Gran Bretagna, ottenendo promozioni sino a quella di maggiore generale del 1739. Quattro anni dopo egli accompagnò re Giorgio II e James Dalrymple, I visconte Stair in Germania e, come ufficiale generale di cavalleria agli ordini di Sir John Cope, presenziò alla Battaglia di Dettingen.

Ribellione giacobita[modifica | modifica wikitesto]

Divenuto tenente generale poco dopo, egli divenne secondo in comando della cavalleria nella Battaglia di Fontenoy ed il 20 dicembre 1745 divenne Comandante in Capo in Scozia. A meno di un mese Hawley subì una pesante sconfitta a Falkirk per mano degli insorgenti giacobiti. Questo, ad ogni modo, gli costò la perdita del comando a favore del principe Guglielmo Augusto, duca di Cumberland, che poco dopo venne inviato a nord come capitano generale. Agli ordini del duca di Cumberland, Hawley guidò la cavalleria nella Battaglia di Culloden ove i suoi dragoni divennero famosi per la ferocia e la brutalità dimostrate nei confronti dei ribelli fuggitivi, guadagnandosi il soprannome di Hangman Hawley ("Hawley l'impiccatore").

Dopo la fine della campagna del '45 egli accompagnò il duca di Cumberland nei Paesi Bassi e guidò la cavalleria alleata nella Battaglia di Lauffeld. Terminò la sua carriera come governatore di Portsmouth ove morì nel 1759. Venne sepolto nella chiesa parrocchiale di St Mary a Hartley Wintney, nell'Hampshire, non lontano dalla sua residenza di famiglia, West Green House.

James Wolfe, il suo brigadiere maggiore, scrisse del generale Hawley: "Le truppe temono la sua severità, odiano l'uomo ed il suo concetto militare". Alcuni dissero addirittura che Hawley era figlio illegittimo di Giorgio II ma tale teoria ad oggi non è stata ancora comprovata.

Predecessore Colonnello del Henry Hawley's Regiment of Foot Successore BritishArmyFlag2.svg
George Wade 1717-1730 Robert Dalzell
Predecessore Colonnello del Henry Hawley's Regiment of Dragoons Successore BritishArmyFlag2.svg
William Stanhope, Lord Harrington 1730-1740 Robert Dalway
Predecessore Colonnello del Henry Hawley's Regiment of Dragoons Successore BritishArmyFlag2.svg
William Stanhope, Lord Harrington 1730-1740 Robert Dalway
Predecessore Colonnello del 1st The Royal Dragoons Successore BritishArmyFlag2.svg
Charles Spencer, III duca di Marlborough 1740-1759 Henry Seymour Conway
Predecessore Governatore di Portsmouth Successore BritishArmyFlag2.svg
Philip Honywood 1752-1759 James O'Hara, lord Tyrawley