Henry Grey, I duca di Suffolk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Henry Grey

Henry Grey, marchese di Dorset e duca di Suffolk (17 gennaio 151723 febbraio 1554), era figlio di Thomas Grey, marchese di Dorset, e della seconda moglie Margaret Wotton. Fu il padre di Jane Grey, regina d'Inghilterra per pochi giorni.

Alla morte del padre nel 1530 ereditò il titolo di Marchese di Dorset.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Si sposò prima con Catherine Fitzalan, da cui si separò, e poi nel 1533 con Frances Brandon, figlia della principessa Maria Tudor e nipote di Enrico VIII d'Inghilterra. Dalla seconda moglie ebbe tre figlie:

  • Jane (Bradgate, 1537 – Londra, 1554);
  • Catherine (1540–Londra, 1568);
  • Mary (1545 – 1578).

Intrighi durante il regno di Edoardo VI[modifica | modifica wikitesto]

Si legò a John Dudley, esponente di spicco del consiglio reale che fungeva da reggente di Edoardo VI d'Inghilterra, divenuto re all'età di nove anni nel 1547. Sfruttando la parentela di Frances, cugina del re, Dudley e Henry tentarono di ottenere la corona d'Inghilterra non appena il malaticcio Edoardo sarebbe morto senza eredi. Il testamento di Enrico VIII prevedeva che, morto Edoardo senza eredi, fossero le sorellastre Maria ed Elisabetta a succedergli. Henry e Dudley invece fecero firmare a Edoardo prima di morire un nuovo testamento che prevedeva dopo la sua morte l'ascesa al trono dei discendenti di Frances. I due organizzarono poi il matrimonio dei loro primogeniti, celebrato il 21 maggio 1553. Il 6 luglio 1553 Edoardo morì e tre giorni dopo il consiglio proclamò Lady Jane Grey regina d'Inghilterra.

Regno di Maria I[modifica | modifica wikitesto]

Esecuzione di Jane Grey dipinta da Paul Delaroche

Il piano di Henry e Dudley funzionò soltanto pochi giorni, il tempo che servì a Maria, figlia di Enrico VIII, per accumulare consensi e forze armate e rivendicare i propri diritti ereditari. Il 19 luglio 1553 venne proclamata regina e condannò a morte sia l'usurpatrice Jane sia Dudley, perdonando Henry ed altri sostenitori di Jane. Henry e ad altri ex alleati di Dudley entrarono anzi a far parte del consiglio della regina.

Successivamente Maria I inviò Grey a difendere i territori inglesi di Calais e Guînes minacciati da Enrico II di Francia.

Il matrimonio tra la regina e Filippo di Spagna creò molto malcontento e agitazioni in tutto il Paese. Tra i gentiluomini che cercavano di agitare la popolazione vi fu anche il duca di Suffolk, il quale insieme ad altri cospiratori tramò anche per porre sul trono Elisabetta.

Le rivolte vennero domate e i responsabili imprigionati e condannati a morte. La condanna a morte per Henry Grey avvenne, per decapitazione, il 23 febbraio 1554.

Genealogia dei Tudor[modifica | modifica wikitesto]

Enrico VII d'Inghilterra
Elisabetta di York
Margherita Tudor
Enrico VIII d'Inghilterra
Maria Tudor
Giacomo V di Scozia Margaret Douglas
Maria I d'Inghilterra Elisabetta I d'Inghilterra Edoardo VI d'Inghilterra
Frances Brandon Eleanor Brandon
Maria Stuart, regina di Scozia Enrico Stuart Charles Stuart
Jane Grey Catherine Grey Mary Grey
Margaret Clifford
Giacomo I d'Inghilterra
Arbella Stuart
ebbe discendenza

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie