Henrix Mxit'aryan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Henrik Mkhitaryan)
Henrix Mxit'aryan
Algérie - Arménie - 20140531 - Henrikh Mkhitaryan.jpg
Dati biografici
Nome Henrix Hamleti Mxit'aryan
Nazionalità Armenia Armenia
Altezza 178 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Bor. Dortmund Bor. Dortmund
Carriera
Giovanili
Pyunik Pyunik
Squadre di club1
2006-2009 Pyunik Pyunik 70 (30)
2009-2010 Metalurh Donec'k Metalurh Donec'k 37 (12)
2010-2013 Sachtar Šachtar 72 (38)
2013- Bor. Dortmund Bor. Dortmund 31 (9)
Nazionale
2006
2006-2007
2007-2010
2007-
Armenia Armenia U-17
Armenia Armenia U-19
Armenia Armenia U-21
Armenia Armenia
5 (1)
6 (1)
13 (9)
47 (15)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 6 giugno 2014

Henrix Hamleti Mxit'aryan (in armeno: Հենրիխ Համլետի Մխիթարյան?, traslitterazione anglosassone: Henrikh Hamleti Mkhitaryan; in russo: Генрих Гамлетович Мхитарян?, traslitterato: Genrich Gamletovič Mchitarjan; Erevan, 21 gennaio 1989) è un calciatore armeno, trequartista e attaccante del Borussia Dortmund e della Nazionale Armena, di cui è capitano.

Con 12 reti è il miglior realizzatore della Nazionale armena di tutti i tempi.

Oltre alle sue eccellenti doti da calciatore Mxit'aryan è anche un grande studente, laureato in ragioneria e promosso al liceo con il massimo dei voti.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Mxit'aryan applaude il pubblico

Nasce come trequartista dietro a una sola punta ma può essere utilizzato come seconda punta, servendo assist, oppure come centravanti.[senza fonte]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver giocato nelle giovanili del Pyunik, nel 2006 viene promosso in prima squadra, giocando per quattro stagioni nel massimo campionato armeno prima di trasferirsi in Ucraina tra le fila del Metalurg Donec'k.

Shakhtar Donetsk[modifica | modifica sorgente]

Dopo un anno e mezzo si trasferisce allo Šachtar. Il primo anno lotta per una posto da titolare, mentre nel secondo esplode tutto il suo talento segnando ben 10 reti. Il terzo anno si afferma il giocatore chiave della squadra di Donec'k segnando 25 reti in 29 gare disputate aiutando la propria squadra a vincere il campionato.

In tre anni giocati allo Šachtar ha collezionato tra campionato e coppe nazionali 103 partite e realizzando 44 reti.

Borussia Dortmund[modifica | modifica sorgente]

Il 9 luglio 2013 si trasferisce al Borussia Dortmund, firmando un contratto fino al 2017, per 27,5 milioni[2], scegliendo la maglia numero 10, ereditata da Mario Götze trasferitosi al Bayern Monaco. Il 10 luglio 2013, al suo esordio, segna già il suo primo goal in maglia giallo-nera, durante un match amichevole contro il Basilea. Il 1º settembre segna i suoi primi due gol ufficiali con il Borussia Dortmund, nella partita contro l'Eintracht Francoforte. Il 24 settembre 2013 segna il primo gol con la maglia del Borussia nella competizione DFB-Pokal nella trasferta vinta 0-2 ai tempi supplementari sul campo del Monaco 1860. Il 22 ottobre 2013 segna il suo primo gol in Champions League con la maglia del Borussia Dortmund contro l'Arsenal all'Emirates Stadium, gol del momentaneo 1-0 che ha poi permesso al Borussia di vincere 2-1 fuori casa con l'Arsenal, vittoria risultata fondamentale per la qualificazione agli ottavi. L'8 febbraio 2014 torna al gol con la maglia dei giallo-neri con una doppietta nella partita vinta per 1-5 sul campo del Werder Brema. Il 25 febbraio 2014 torna al gol anche in Champions League nella gara vinta 4-2 sul campo dello Zenit. Il 1º marzo 2014 segna un gol e regala un assist nella partita vinta 3-0 in casa contro il Norimberga.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Il 12 ottobre 2012 segna all'Italia la rete del momentaneo 1-1 nella sfida valida per le qualificazioni ai mondiali di Brasile 2014 vinta poi dagli azzurri per 1-3. Il 15 ottobre 2013 segna sempre all'Italia nel match di ritorno il goal del momentaneo vantaggio partita successivamente poi finita 2-2.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 14 giugno 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006 Armenia Pyunik BC 12 1 - - - - - - - - - 12 1
2007 BC 24 12 CA 4 0 UCL 2 0 - - - 30 12
2008 BC 24 6 CA 6 3 UCL 2 0 - - - 32 9
2009 BC 10 11 CA 3 2 - - - - - - 13 13
Totale Pyunik 70 30 13 5 4 0 0 0 87 35
2009-2010 Ucraina Metalurh Donec'k PL 29 9 CU 2 1 UEL 6 4 - - - 37 14
lug.-ago.2010 PL 8 3 - - - - - - - - - 8 3
Totale Metalurh Donec'k 37 12 2 1 6 4 0 0 45 17
2010-2011 Ucraina Šachtar PL 17 3 CU 3 1 UCL 7 0 - - - 27 4
2011-2012 PL 26 10 CU 4 1 UCL 6 0 SU 1 0 37 11
2012-2013 PL 29 25 CU 4 2 UCL 8 2 SU 1 0 42 29
Totale Šachtar 72 38 11 4 21 2 2 0 106 44
2013-2014 Germania Borussia Dortmund BL 31 9 CG 5 2 UCL 10 2 SG 0 0 46 13
Totale carriera 210 89 31 12 41 8 2 0 284 109

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Pyunik: 2006, 2007, 2008, 2009
Pyunik: 2009
Pyunik: 2007, 2008
Shakhtar: 2010-2011, 2011-2012, 2012-2013
Shakhtar: 2010-2011, 2011-2012, 2012-2013
Shakhtar: 2012
Borussia Dortmund: 2013

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.bundesliga.com/en/liga/news/2012/0000260510.php
  2. ^ (EN) Borussia Dortmund sign Henrikh Mkhitaryan, bvb.de, 9 luglio 2013. URL consultato il 12 aprile 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]