Henri Alfred Jacquemart

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sfinge della Fontaine du Palmier, 1858

Henri Alfred Jaquemart, nato Henri Alfred Marie Jacquemart, (Parigi, 24 febbraio 1824Parigi, 4 gennaio 1896), è stato uno scultore francese, spesso conosciuto come Alfred Jacquemart.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Jacquemart studiò disegno e scultura alla École des Beaux-Arts allievo di Paul Delaroche. Giovanissimo tenne delle mostre al Paris Salon dal 1847-1879 ricevendo diversi riconoscimenti. Viaggiò in Egitto e Turchia e gli venne commissionata dalla città di Alessandria d'Egitto una statua colossale di Mehmet Ali. Egli deve comunque la sua reputazione ai molti monumento che realizzò in Francia. Nel 1870 a Jacquemart venne assegnata l'insegna di Cavaliere della Légion d'honneur.

Opere principali[modifica | modifica sorgente]

  • Sfinge della Fontaine du Palmier, Place du Châtelet, 1858.
  • Viceré Mohammed Ali, Alessandria d'Egitto, ordinata nell'aprile 1869.
  • Quattro leoni di Jacquemart, originariamente progettati per la base della statua di Mohammed Ali, ma poi maggiorati di dimensioni e posti all'ingresso del Qasr el-Nil Bridge, Il Cairo.
  • Soliman Pasha (1788-1860), 1874.
  • Mohammed Laz-oglou Bey, Il Cairo, 1874-5.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Jane Horsell, Les Animaliers, 1971.
  • James Mackay, The Animaliers, 1973.
  • Christopher Payne, Animals in Bronze, 1986.
  • Pierre Kjellberg, Bronzes of the 19th Century, 1994.
  • George Savage, A Concise History of Bronzes, 1968.
  • E. Benezit, Dictionnaire des Peintres et Sculpteurs, 1966.
  • Stanaslas Lami, Dictionnaire de Sculpteurs de l'ecole Francaise, 1914.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

scultura Portale Scultura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scultura