Hemitheini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Hemitheini
Hemistola chrysoprasaria01.jpg
Hemistola chrysoprasaria
Foto tratta da entomart.be
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Panorpoidea
Ordine Lepidoptera
Sottordine Glossata
Infraordine Heteroneura
Divisione Ditrysia
(clade) Apoditrysia
(clade) Obtectomera
(clade) Macroheterocera
Superfamiglia Geometroidea
Famiglia Geometridae
Sottofamiglia Geometrinae
Tribù Hemitheini
Bruand, 1846
Sinonimi

[1]
Chlorochromini Duponchel, 1845
Chlorochromites Duponchel, 1845
Comostolini Inoue, 1961
Hemistolini Inoue, 1961
Hemitheidae Bruand, 1846
Hemitheiti Bruand, 1846
Jodiini Inoue, 1961 (lapsus)
Jodini Inoue, 1961
Microloxiini Hausmann, 1996
Thalassodini Inoue, 1961
Thalerini Herbulot, 1963

Generi
  • vedi testo

Gli Hemitheini Bruand, 1846 sono la più numerosa tribù di lepidotteri appartenente alla famiglia Geometridae, sottofamiglia Geometrinae.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Come la maggior parte delle Geometrinae, anche queste falene sono piccole "falene smeraldo" (in inglese emerald moths) di colore verdognolo.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

In alcuni lavori, le tribù Comostolini, Hemistolini, Jodini, Microloxiini, Thalassodini e Thalerini sono trattate come tribù indipendenti, ma esse sono probabilmente parafiletiche tra di loro e nei confronti dei restanti generi degli Hemitheini[2]. Di conseguenza, fintantoché non siano disponibili maggiori informazioni, esse sono qui incluse fra gli Hemitheini.

In altri sistemi[3], le Geometrinae sono definite in una maniera più inclusiva, cosicché gli Hemitheini sono trattati come una sottotribù: gli Hemitheina.

Alcuni generi e specie selezionati[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni generi di Geometrinae non sono ancora stati assegnati con certezza ad una tribù (generi incertae sedis); tra loro, alcuni potrebbero essere inclusi in questa tribù[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Forum Herbulot (2008)
  2. ^ Holloway (1996), Beljaev (2007)
  3. ^ Si veda ad esempio Holloway (1996).
  4. ^ si veda nella sezione Bibliografia il riferimento Savela (2007).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Beljaev Eugene A., 2007: Taxonomic changes in the emerald moths (Lepidoptera: Geometridae, Geometrinae) of East Asia, with notes on the systematics and phylogeny of Hemitheini. Zootaxa 1584: 55–68. PDF abstract and first page text
  • (EN) Capinera, J. L. (Ed.), Encyclopedia of Entomology, 4 voll., 2nd Ed., Dordrecht, Springer Science+Business Media B.V., 2008, pp. lxiii + 4346, ISBN 978-1-4020-6242-1, LCCN 2008930112, OCLC 837039413.
  • (EN) Forum Herbulot, 2008: Family group names in Geometridae. Retrieved 2008-JUL-22.
  • (EN) Holloway J.D., 1996: The Moths of Borneo: Family Geometridae, Subfamilies Oenochrominae, Desmobathrinae and Geometrinae. Malayan Nature Journal 49(3/4): 147-326.
  • (EN) Kükenthal, W. (Ed.), Handbuch der Zoologie / Handbook of Zoology, Band 4: Arthropoda - 2. Hälfte: Insecta - Lepidoptera, moths and butterflies in Kristensen, N. P. (a cura di), Handbuch der Zoologie, Fischer, M. (Scientific Editor), Teilband/Part 35: Volume 1: Evolution, systematics, and biogeography, Berlino, New York, Walter de Gruyter [1998], 1999, pp. x + 491, ISBN 978-3-11-015704-8, OCLC 174380917.
  • (EN) Savela Markku, 2007: Markku Savela's Lepidoptera and some other life forms: Geometrinae. Version of 2007-FEB-02. Retrieved 2008-JUL-07.
  • (EN) Scoble, M. J., The Lepidoptera: Form, Function and Diversity, seconda edizione, London, Oxford University Press & Natural History Museum [1992], 2011, pp. xi, 404, ISBN 978-0-19-854952-9, LCCN 92004297, OCLC 25282932.
  • (EN) Stehr, F. W. (Ed.), Immature Insects, 2 volumi, seconda edizione, Dubuque, Iowa, Kendall/Hunt Pub. Co. [1987], 1991, pp. ix, 754, ISBN 9780840337023, LCCN 85081922, OCLC 13784377.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]