Helvella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Helvella
Helvella lacunosa 0600912.jpg
Helvella lacunosa
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Ascomycota
Sottodivisione Pezizomycotina
Classe Pezizomycetes
Ordine Pezizales
Famiglia Helvellaceae

Helvella L., Species Plantarum 2: 1180 (1753).

Helvella leucopus.jpg

(in figura: Helvella leucopus)

Al genere Helvella appartengono funghi terricoli con i seguenti caratteri.

Descrizione del genere[modifica | modifica sorgente]

Cappello[modifica | modifica sorgente]

A forma di mitra o di sella, sottile, irregolare, con l'imenio situato sulla superficie esterna.

Gambo[modifica | modifica sorgente]

Cavo, in genere rugoso o profondamente solcato lungo tutta la sua lunghezza.

Carne[modifica | modifica sorgente]

Cartilaginea oppure elastica.

  • Odore: spesso subnullo, a volte spermatico.
  • Sapore: frequentemente indistinto, a volte leggermente dolce.
Helvella crispa, la specie più conosciuta di questo genere

Commestibilità delle specie[modifica | modifica sorgente]

Trascurabile. Diverse specie non eduli.
Consigliabile astenersi dal consumo di Helvella crispa in quanto può provocare intolleranze individuali e poiché contiene tracce di Gyromitrina, una potente micotossina.

Sinonimi[modifica | modifica sorgente]

  • Acetabula (Fr.) Fuckel, Jahrbücher des Nassauischen Vereins für Naturkunde 23-24: 330 (1870).
  • Macropodia Fuckel (1869).
  • Macroscyphus (Nees) Gray, A Natural Arrangement of British Plants 1: 671 (1821).

Specie di Helvella[modifica | modifica sorgente]

La specie tipo è Helvella crispa (Scop.) Fr. (1822), altre specie appartenenti al genere sono:

Galleria immagini[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia