Hejira

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hejira
Artista Joni Mitchell
Tipo album Studio
Pubblicazione 1976
Durata 52 min : 18 s
Dischi 1
Tracce 9
Genere Blues
Jazz
Folk rock
Etichetta Asylum
Produttore Joni Mitchell
Joni Mitchell - cronologia

Hejira è il nono album discografico della cantante canadese Joni Mitchell, del 1976.

Il Disco[modifica | modifica sorgente]

Le canzoni sono state scritte in auto, mentre la cantante tornava in solitario da un viaggio insieme a due amici fino al Maine.

In quest'album è notevole anche la partecipazione del bassista Jaco Pastorius, che è riuscito ad interpretare la musica della Mitchell come lei l'aveva pensata. Infatti, durante l'incisione dell'album, i bassisti avevano dato molti problemi in quanto, non conoscendo gli accordi della Mitchell, non riuscivano a trovare una linea di basso soddisfacente. Pastorius, invece, si destreggiava nelle molteplici interpretazioni degli accordi e dava ugual peso ad ognuna di esse, dando finalmente una linea di basso ma senza snaturare la musica della Mitchell.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Tutti i brani sono composti da Joni Mitchell.

  1. Coyote - 5:01
  2. Amelia - 6:01
  3. Furry Sings the Blues - 5:07
  4. A Strange Boy - 4:39
  5. Hejira - 6:42
  6. Song for Sharon - 8:40
  7. Black Crow - 4:22
  8. Blue Motel Room - 5:04
  9. Refuge of the Roads - 6:42

Musicisti[modifica | modifica sorgente]

Crediti Tecnici[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Daniel J. Levitin, Cosa contraddistingue un musicista?, in Fatti di musica. Codice edizioni, Torino, 2008, pp. 190–191. Edizione speciale per il mensile Le scienze.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Musicisti e crediti tecnici sul sito (EN) [1].

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock