Heinrich George

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Heinrich George

Heinrich George (Stettino, 9 ottobre 1893Oranienburg, 25 settembre 1946) è stato un attore teatrale e attore cinematografico tedesco.

Ottenne alcuni dei suoi primi ruoli sul grande schermo nei film di Fritz Lang Metropolis e Berlin Alexanderplatz (1931). Apparve anche nel film Dreyfus del 1930.

È famoso per aver messo in gravi difficoltà un giovane Bertolt Brecht alla sua prima regia teatrale, un allestimento di Parricida di Arnolt Bronnen (1922), rifiutandosi di continuare a lavorare con lui[1].

Prima della presa del potere da parte dei nazisti era stato membro attivo del Partito comunista tedesco e di conseguenza non gli fu permesso di continuare a lavorare e venne inserito in una lista di attori "indesiderabili". Alla fine però venne a patti con il nuovo regime e durante la seconda guerra mondiale interpretò un certo numero di film di propaganda come Suss l'ebreo e La cittadella degli eroi.

Morì di fame nel 1946 nel campo di concentramento sovietico di Sachsenhausen, poco a nord di Berlino, anche se la versione ufficiale disse che perse la vita in seguito ad un intervento di appendicectomia.

Nel 1994, dopo il crollo del regime comunista e il ritiro delle truppe di occupazione sovietiche dalla Germania nella zona del campo furono trovati migliaia di corpi. Quello di Heinrich George poté essere identificato grazie alla comparazione del suo DNA con quello del figlio.

Era padre dell'attore Götz George.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Thomson (1994, 26).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Thomson, Peter. 1994. "Brecht's Lives." In The Cambridge Companion to Brecht. Ed. Peter Thomson and Glendyr Sacks. Cambridge Companions to Literature Ser. Cambridge: Cambridge University Press. ISBN 0521414466. p. 22-39.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 32259340 LCCN: n93068888