Heino (cantante)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Heino
Heino a Düsseldorf nell'agosto 2006
Heino a Düsseldorf nell'agosto 2006
Nazionalità Germania Germania
Genere Schlager
Folk
Pop
Easy listening
Periodo di attività 1955 – in attività [1]
Etichetta EMI, Ariola, Teldec
Album pubblicati 22
Sito web

Heinz Georg Kramm, meglio conosciuto come Heino (Düsseldorf, 13 dicembre 1938), è un cantante e conduttore televisivo tedesco. Crooner di genere Schlager, easy listening e folk dalla profonda voce di basso, è molto popolare nei paesi mitteleuropei, dove riscuote un duraturo successo fin dagli anni sessanta che lo ha portato a vendere più dischi dei Beatles[1], anche grazie al caratteristico aspetto: capelli biondi e onnipresenti occhiali da sole (a causa di un esoftalmo da morbo di Basedow).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Heino e la terza moglie Hannelore Auer nel fanshop del cantante a Bad Münstereifel

Heino nasce a Düsseldorf il 13 dicembre del 1938 come Heinz Georg Kramm. Cresce con la sorella Hannelore e la madre Franziska dopo che il padre, arruolato nella Wehrmacht, perse la vita durante la guerra.[2][3][4]

Il suo interesse per la musica inizia quando sua madre gli regala una fisarmonica nel 1948, sebbene la sua famiglia non possa effettivamente permetterselo[3]. Le sue prime apparizioni come cantante risalgono al 1955, durante il suo periodo di apprendistato come fornaio[1]. In seguito si divide tra il lavoro nei più raffinati ristoranti di Düsseldorf e la musica, fino al 1960, quando decide di dedicarsi interamente alla seconda[1]. Nel 1965 viene infine scoperto dall'agente Ralf Bendix che gli fa firmare un contratto con la sua casa discografica[1].

Nel 1993 conduce il varietà musicale Heino Die Show, nel quale invita molti musicisti della scena Schlager tedesca e vari ospiti internazionali, tra i quali Al Bano e Romina, molto popolari in Germania, che presentano un medley dei loro successi; in tale contesto Heino duetta con Nina Hagen nella canzone Hi-Nina Hi-Nina Heino, cover della canzone per bambini, Hi Lili Hi Lo.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Heino è stato sposato tre volte. Dalla prima moglie Henny ha avuto il figlio Uwe, nato nel 1960. Dalla seconda moglie, Lilo, non ha avuto figli, mentre da una relazione extraconiugale con Karin Theilenberg, nel 1968, ha avuto una figlia, Petra, morta suicida nel 2003, come la stessa madre Karin, nel 1988.[5]

Nel 1972, al concorso di Miss Austria, conosce la nobildonna prussiana Hannelore Auer, principessa di Auersperg[1], che sposa il 4 settembre 1979 e con la quale è legato sentimentalmente a tutt'oggi[2][4][6]. Hannelore è divenuta in seguito anche la sua manager, fino al 2004, quando ha subito un attacco cardiaco che ha spinto Heino a ridurre la sua attività.

Heino risiede con la moglie nella cittadina di Bad Münstereifel dove dal 1996 è titolare di un bar caffetteria, l'Heino Rathaus-Café[1][7], e svolge la sua attività di cantante nel tempo libero.

Influenze nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album[modifica | modifica sorgente]

  • 1966Heino, LP, Music For Pleasure
  • 1967Heino, LP, Music For Pleasure
  • 1967Kein schöner Land in dieser Zeit, LP, EMI/Electrola
  • 1969Wir lieben die Stürme, LP, EMI/Columbia
  • 1969Weihnachten mit Heino, LP, EMI/Columbia con Westfälischen Nachtigallen e Botho-Lucas-Chor
  • 1969...und Sehnsucht uns begleitet, LP, EMI/Columbia
  • 1970Hey Capello, LP, Fiesta Records
  • 1970Weit ist der Weg..., LP, Discoton
  • 1970Halli, Hallo, wir fahren, LP, EMI/Columbia
  • 1971Liebe Mutter... Ein Blumenstrauß, der nie verwelkt, LP, EMI/Columbia
  • 197228 Seemannslieder, LP, EMI/Electrola
  • 1973Edelweiss/La Montanara, LP, EMI/Columbia
  • 1974Sonntagskonzert, LP, EMI/Columbia
  • 1975Fahrtenlieder-Album, LP (doppio), EMI/Electrola
  • 1977Deutsche Weihnacht ...Und festliche Lieder, LP, EMI/Electrola
  • 1977Uns geht die Sonne nicht unter (Heim - und Vaterlandslieder), LP, EMI/Electrola
  • 1978Hurra, wir fahr'n ins Grüne, LP, K-Tel
  • 1980Die schönsten deutschen Fahrtenlieder, LP (doppio), EMI/Electrola
  • 1981Lieder der Berge, LP, EMI/Electrola
  • 1983Schöne deutsche Heimat, LP, EMI
  • 1987Casablanca Traume die niemals vergehn, LP, Teldec
  • 1990Meine schönsten Lieder zur Weihnachtszeit, LP/CD, Teldec

Raccolte[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]


Partecipazioni[modifica | modifica sorgente]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Libri[modifica | modifica sorgente]

  • (DE) Heino - Und sie lieben mich doch. Die Autobiographie, Edition Ferenczy, 1995. ISBN 3765427284

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g (EN) Heino Biography in Yahoo! Music
  2. ^ a b (DE) Heino - Und sie lieben mich doch. Die Autobiographie, Edition Ferenczy, 1995. ISBN 3765427284
  3. ^ a b (DE) Biografia in Heino.de
  4. ^ a b Biografia di Heino in Heino Italian Fans
  5. ^ Die Welt, 1 dicembre 2003.
  6. ^ (EN) Biografia di Heino nell'Internet Movie Database
  7. ^ (DE) Heino Rathaus-Café in Heino.de

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) RE/Search #14: Incredibly Strange Music Vol. I, RE/Search Publications, 1993. ISBN 0-940642-22-0
  • (EN) RE/Search #15: Incredibly Strange Music Vol. II, RE/Search Publications, 1994. ISBN 0-940642-21-2

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 10652927 LCCN: no00101466