Heikki Hasu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Heikki Hasu
Heikki Hasu.jpg
Heikki Hasu nel 1952
Dati biografici
Nome Heikki Vihtori Hasu
Nazionalità Finlandia Finlandia
Altezza 176 cm
Peso 68 kg
Sci nordico Cross country skiing pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Combinata nordica, sci di fondo
Squadra Myllykosken Kilpa-Veikot
Ritirato 1953
Palmarès
Olimpiadi 2 1 0
Mondiali 2 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Heikki Vihtori Hasu (Myllykoski, 21 marzo 1926) è un ex sciatore nordico e politico finlandese, vincitore di medaglie olimpiche e mondiali sia nello sci di fondo, sia nella combinata nordica.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Carriera sportiva[modifica | modifica sorgente]

Ha partecipato a due Olimpiadi invernali (Sankt Moritz 1948 e Oslo 1952), andando a medaglia in entrambe le edizioni. Nell'edizione di Sankt Moritz ha partecipato alla 18 km di fondo, conclusa al quarto posto, e alla gara individuale di combinata nordica, vincendo la medaglia d'oro. Nella successiva edizione di Oslo ha conquistato due medaglie, una nella staffetta 4x10 km di fondo (oro) e una nella combinata nordica (argento); partecipò anche alla 18 km di fondo, dove si è classificato al quarto quarto posto.

Ha vinto anche due medaglie ai Mondiali del 1950, una nella combinata nordica (argento) e una nella staffetta 4x10 km di fondo (oro).

Hasu ha vinto il Trofeo Holmenkollen di combinata nordica nel 1953, ma già nel 1952 era stato insignito della Medaglia Holmenkollen (condivisa con Stein Eriksen, Torbjørn Falkanger e Nils Karlsson).

È stato insignito del titolo di "Sportivo finlandese dell'anno" due volte, nel 1948 e nel 1950[1]. In suo onore è stata eretta una statua ad Anjalankoski[senza fonte].

Carriera politica[modifica | modifica sorgente]

Dopo il suo ritiro dalle gare, Hasu ha fatto parte del Parlamento finlandese per due legislature, dal 1962 al 1960[1].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Olimpiadi[modifica | modifica sorgente]

Mondiali[modifica | modifica sorgente]

  • 2 medaglie, oltre a quella conquistata in sede olimpica e valida anche a fini iridati:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Scheda Sports-reference. URL consultato il 2 luglio 2010.
  2. ^ Valida anche ai fini dei Mondiali.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]