Headroom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nella terminologia tecnica riguardante soprattutto le apparecchiature di amplificazione per chitarra elettrica, headroom è un termine anglosassone che individua il range di potenza prodotta dallo stadio finale (di potenza) di un amplificatore tale che il segnale originale (solitamente proveniente da uno stadio di preamplificazione), una volta amplificato, venga inviato alle casse o ai monitor di studio indistorto.

Ad esempio, se un preamplificatore (a cui viene connessa una chitarra elettrica) viene settato in maniera da produrre un suono pulito (clean), il livello di headroom dipende da quanto alto è possibile impostare il controllo generale di volume sull'amplificatore finale collegato al preamplificatore stesso, senza che il suono pulito venga distorto.

Il fenomeno di distorsione che si verifica oltre la soglia di headroom è caratteristico degli amplificatori valvolari; spesso tale fenomeno, detto overdrive, viene sfruttato per ottenere nuove timbriche. Negli anni '60 e '70 molti classici suoni di chitarra rock sono stati ottenuti mediante l'overdrive delle valvole finali degli amplificatori, mentre oggi le case produttrici preferiscono in genere sfruttare la distorsione prodotta dalle valvole di preamplificazione e mantenere la risposta dello stadio finale quanto più lineare possibile.

La distorsione introdotta nel segnale, non necessariamente costituisce un pericolo per l'integrità del circuito; semplicemente si verifica che il livello del segnale audio da amplificare, supera il valore di tensione di alimentazione del circuito amplificatore, questa condizione di lavoro del circuito, è chiamata saturazione.