Hazel Court

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Hazel Court (Birmingham, 10 febbraio 1926Lago Tahoe, 15 aprile 2008) è stata un'attrice inglese, nota soprattutto per le sue interpretazioni nei film horror degli anni cinquanta e sessanta.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di G.W. Court, famoso giocatore di cricket, all'età di quattordici anni Hazel Court inizia a studiare recitazione al Birmingham Repertory Theatre e all'Alexander Theatre, anch'esso a Birmingham. All'età di sedici anni incontra a Londra il regista sir Anthony Asquith, che le fa avere una piccola parte nel film del 1944 Champagne Charlie. Vince il premio della critica inglese per l'interpretazione di una ragazza disabile nel film Carnevale (1946).

Partecipa poi a Holiday Camp (1947) e Bond Street (1948), mentre il suo primo ruolo in un film fantastico è in Ghost Ship (1952). Da ricordare anche la sua partecipazione in film camp come Devil Girl from Mars (1954) e La bara del dottor sangue (1961). Cambiando temporaneamente registro in favore del genere commedia, dal 1957 al 1958 lavora nella serie TV Dick and the Duchess, anche se continua a recitare in film horror. Nel 1957 è protagonista in La maschera di Frankenstein, da cui guadagna lo status di "sirena cult". Viaggia poi tra Hollywood e l'Inghilterra, apparendo in quattro episodi della serie TV Alfred Hitchcock presenta.

Tra gli altri film a cui partecipa, sono da ricordare A Woman of Mystery (1958) e L'uomo che ingannò la morte (1959). Verso l'inizio degli anni Sessanta si trasferisce definitivamente negli Stati Uniti. Prende parte ai film horror tratti da Edgar Allan Poe Sepolto vivo (1962), con Ray Milland, I maghi del terrore (1963) e La maschera della morte rossa (1964), gli ultimi due con Vincent Price. Dal 1949 fino al 1963 è sposata con l'attore irlandese Dermot Walsh, dal quale ha una figlia, Sally Walsh, che prende parte con lei al film La maschera di Frankenstein. Durante le riprese di un episodio della serie televisiva di Alfred Hitchcock, incontra l'attore americano Don Taylor.

I due si sposano nel 1964, hanno un figlio e rimangono uniti fino alla morte di Taylor avvenuta nel 1998. Dopo il secondo matrimonio, la Court si ritira progressivamente dalle scene per dedicarsi esclusivamente alla famiglia. Nel 1981 torna sugli schermi con un piccolo ruolo nel terzo film della serie Omen, Conflitto finale, anche se non venne accreditata. Sono da notare altre partecipazioni ad alcune serie TV, tra cui Mission: Impossible, Dr. Kildare, Twelve O'Clock High, e Ai confini della realtà. Oltre che attrice, Hazel Court è anche pittrice e scultrice. Nel 2007 pubblica un'autobiografia intitolata Hazel Court Horror Queen (Hazel Court la regina del Horror).

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 34666752 LCCN: nr99027551