Hauerite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hauerite
Mineraly.sk - hauerit.jpg
Classificazione Strunz II/D.17-60
Formula chimica MnS2
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino  
Sistema cristallino Cubico
Classe di simmetria  
Parametri di cella  
Gruppo puntuale 2/m 3
Gruppo spaziale P a3
Proprietà fisiche
Densità 3.46 g/cm³
Durezza (Mohs) 4
Sfaldatura facile, a cubetti
Frattura  
Colore bruno-nerastro
Lucentezza adamantina, submetallica o metallica
Opacità da translucida a semiopaca
Striscio  
Diffusione  
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce - Minerale

La hauerite è un minerale del manganese che si presenta quasi sempre in cristalli ottaedrici: più rari sono i cubottaedrici, di colore rosso-bruno o bruno-nerastro opaco, e ancor più rari gli aggregato globulari. È solubile in acido cloridrico. Interessante esclusivamente dal punto di vista scientifico e collezionistico.

Abito cristallino[modifica | modifica wikitesto]

Origine e giacitura[modifica | modifica wikitesto]

È un minerale caratteristico dei duomi salini, nei quali si trova sempre associato a zolfo, gesso, calcite e aragonite. I più grandi cristalli di hauerite, fino a oltre due centimetri, furono trovati in Sicilia a Destricella presso Raddusa (Catania). Campioni molto simili e con paragenesi identica provengono dal Texas, negli Stati Uniti. Il minerale è presente anche nei noduli di ferro-manganese depositati sul fondo oceanico, soprattutto nell'Oceano Pacifico.

Forma in cui si presenta in natura[modifica | modifica wikitesto]

Ottaedri o cuboottaedri molto ben formati.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia