Hates - House at the End of the Street

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hates - House at the End of the Street
Titolo originale House at the End of the Street
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA, Canada
Anno 2012
Durata 101 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere thriller
Regia Mark Tonderai
Soggetto Jonathan Mostow
Sceneggiatura David Loucka
Produttore Peter Block, Hal Lieberman, Aaron Ryder
Produttore esecutivo Ryan Kavanaugh, Sonny Mallhi, Steve Samuels, Allison Silver, Tucker Tooley, Dominic Visconsi Jr.
Casa di produzione FilmNation Entertainment, Relativity Media, A Bigger Boat
Distribuzione (Italia) Eagle Pictures
Fotografia Miroslaw Baszak
Montaggio Steve Mirkovich, Karen Porter
Musiche Theo Green
Scenografia Lisa Soper
Costumi Jennifer Stroud
Interpreti e personaggi

Hates - House at The End of the Street (House at The End of the Street) è un film thriller del 2012 diretto da Mark Tonderai con Jennifer Lawrence, Elisabeth Shue e Max Thieriot[1]. La produzione si è svolta quasi interamente a Ottawa, Canada[2].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Alla ricerca di un nuovo inizio, Sarah, appena divorziata, e sua figlia Elissa trovano la casa dei loro sogni in una piccola e rurale cittadina. Appena alcuni eventi inspiegabili incominciano ad accadere, Sarah ed Elissa scoprono che i vecchi proprietari della casa a fianco alla loro sono stati uccisi dalla figlia, poi scomparsa, lasciando il fratello Ryan come unico sopravvissuto. Nonostante i timori di Sarah, Elissa inizia una relazione con il solitario Ryan mentre sua madre cerca di allontanarlo. Il giorno del debutto di Elissa nel nuovo gruppo di un amico conosciuto a scuola, Ryan si presenta come da lei promesso, infatti egli ha deciso di spiegargli una volta per tutte la sua finta situazione. Dopo un breve pestaggio della banda di Tyler e dopo avergli sfasciato la macchina Ryan fugge nel bosco, mentre Elissa, stupefatta si dirige verso casa sua per delle spiegazioni. Dopo un po' scopre che in realtá Ryan cattura e rinchiude da sempre ragazze spacciandole per la finta sorella Carrie-Ann che quel giorno di molti anni fa morì, non rimase cerebro lesa. Scoperto ciò viene stordita da Ryan che gli confessa che d'ora in poi lei sostituirá l'ultima ragazza per Carrie-Ann. Dopo aver ucciso un agente di polizia e pugnalato la madre, durante una colluttazione con Elissa che nel frattempo è riuscita a liberarsi, viene colpito da tre pallottole da quest'ultima e colpito in testa da sua madre.

Nel finale Elissa e la madre ripartono alla ricerca di un nuovo inizio, mentre nell'ultima scena Ryan, in un manicomio, ricorda quando i suoi genitori lo picchiavano perché supplisse alla perdita della figlioletta morta di cui incolparono Ryan.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti è stato distribuito il 21 settembre 2012. In Italia è stato distribuito da Eagle Pictures il 13 giugno 2013.

Box office[modifica | modifica wikitesto]

Hates – House at the end of the street è costato 10 milioni di dollari, incassando nel mondo quasi 50 milioni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ House at the End of the Street, comingsoon.net. URL consultato il 30 giugno, 2012.
  2. ^ Horror flick to film in Ottawa | Movies | Entertainment | Ottawa Sun

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema