Hatem Ben Arfa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hatem Ben Arfa
Hatem Ben Arfa (cropped).jpg
Dati biografici
Nazionalità Francia Francia
Altezza 178[1] cm
Peso 65[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Newcastle Newcastle
Carriera
Giovanili
1999-2002
2002-2003
INF Clairefontaine INF Clairefontaine
O. Lione O. Lione
Squadre di club1
2003-2008 O. Lione O. Lione 64 (7)
2008-2010 O. Marsiglia O. Marsiglia 64 (9)
2010- Newcastle Newcastle 58 (11)
Nazionale
2002-2003
2003-2004
2004-2005
2005-2006
2006-2007
2007-
Francia Francia U-16
Francia Francia U-17
Francia Francia U-18
Francia Francia U-19
Francia Francia U-21
Francia Francia
10 (7)
15 (10)
4 (0)
6 (1)
4 (0)
13 (2)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Hatem Ben Arfa (Clamart, 7 marzo 1987) è un calciatore francese di origini tunisine, centrocampista offensivo del Newcastle.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Mancino, dotato di un buon controllo di palla e doti tecniche eccellenti, è abile nello scatto e nel dribbling. Gioca come esterno destro di centrocampo ma spesso si accentra portandosi in posizione più centrale ed è devastante.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giovanili[modifica | modifica sorgente]

Ben Arfa è cresciuto nelle giovanili del Clairefontaine prima e del Lione poi, da cui è stato acquistato nel 2002 e che l'ha fatto crescere prima di portarlo in prima squadra nel 2004. Il suo talento era già visibile fin da giovanissimo ma l'esser cresciuto accanto a calciatori del calibro di Malouda, Juninho e Govou lo ha fatto maturare in pochissimo tempo.[2]

Olympique Lione[modifica | modifica sorgente]

Ha debuttato in Ligue 1 il 6 agosto 2004 contro il Nizza (0-1 per il Lione).[3] La crescita durante l'era Houllier è difficile a causa di contrasti con l'allenatore ed il presidente Jean-Michel Aulas.[4] Nella stagione 2007-2008 con Alain Perrin in panchina Ben Arfa si rilancia diventando titolare e realizzando una serie di buone prestazioni.[5] Mette a segno anche la sua prima doppietta in Ligue 1.[6] Nei primi di novembre segna anche i suoi primi due gol in Champions League.[7]

Olympique Marsiglia[modifica | modifica sorgente]

2008-2009[modifica | modifica sorgente]

Il 25 giugno 2008 è stato acquistato dal Marsiglia firmando un contratto quadriennale.[8] Nonostante l'ufficialità data dai club sorgono problemi sul trasferimento e il Lione comunica che il giocatore deve fare ritorno nella sua vecchia squadra.[9] Il giocatore si rifiuta dichiarando di aver fatto una scelta di cuore accettando il trasferimento all'Olympique Marsiglia e di non voler tornare indietro.[10] A seguito di un incontro tenutosi il 01-07-2008 sotto l'egida della LFP a cui hanno preso parte Jean-Michel Aulas (presidente del Lione), Pape Diouf (presidente del Marsiglia) e il giocatore stesso i problemi vengono risolti e l'LFP approva il trasferimento del giocatore.[11]

Eric Gerets gli dà una nuova posizione in campo, quella del numero 10, vale a dire a ridosso degli attaccanti. Lo fa giocare sia dietro un solo attaccante in un 4-2-3-1 o dietro due punte in un 4-3-1-2, ciò non esclude il suo impiego come ala. Dopo un buon inizio di campionato tuttavia riemergono i problemi caratteriali del passato, infatti, dopo aver già avuto dei diverbi prima con Djibril Cissé per un intervento ritenuto troppo duro durante un allenamento nel pre-stagione (cosa che già gli era già accaduta nel Lione con Sébastien Squillaci)[12] e poi con Modeste M'Bami durante il riscaldamento pre-partita di Marsiglia-Liverpool[13], si rifiuta di entrare in campo a partita iniziata contro il Paris Saint Germain sostenendo di aver subito un infortunio, tuttavia la situazione rientra dopo le scuse del giocatore.[14] Dopo questo incidente Ben Arfa ritorna a mostrare sul campo il suo grande talento mettendo a segno una buona prestazione contro il Saint-Etienne (un gol e due assist) e contro il PSV Eindhoven (due assist). Contro il Grenoble segna il primo gol dell'Olympique Marsiglia al quarto minuto, partita vinta dal Marsiglia per 3-0 grazie ai gol di Bakari Kone e Benoit Cheyrou. Termina quindi la sua stagione, alternando l'essere titolare e riserva.

2009-2010[modifica | modifica sorgente]

Ben Harfa col Marsiglia nel 2010

Nonostante un soddisfacente pre-stagione, e un inizio di stagione da titolare sotto la guida del nuovo allenatore Didier Deschamps, le sue performance a poco a poco calano e gli vengono preferiti Bakari Kone e Mathieu Valbuena. Nell'ottobre 2009 non si presenta ad un allenamento con la scusa di aver perso l'aereo. Il mese successivo ha un diverbio con Deschamps.[15] Le sue prestazioni di inizio 2010 sono molto più convincenti. In Europa League grazie ad un suo gol di testa (il primo della sua carriera) contro i portoghesi del Benfica, l'Olympique Marsiglia riesce a strappare un pareggio (1-1 all'andata). Nel match di ritorno entra nei tempi supplementare con il Benfica che conduce 2-1, dopo appena 20 secondi dal suo ingresso in campo rifila un pestone ad un giocatore avversario che gli vale il rosso.[16]

Grazie a delle buone prestazioni vince il titolo di miglior giocatore UNFP di febbraio. Il 27 marzo 2010 in finale di Coppa di Lega contro il Bordeaux è autore di un passaggio decisivo. Al termine della stagione il Marsiglia vince il campionato, per lui è il quinto personale in carriera dopo i 4 vinti col Lione. Questa stagione ha permesso a Ben Arfa di dimostrare che in qualsiasi momento è capace di modificare l'aspetto di una partita con i suoi lampi di genio, ciò nonostante, il numero di minuti giocati non è sufficiente per rivendicare un ruolo primario nel team dell'OM.

Newcastle[modifica | modifica sorgente]

Il 28 agosto 2010 passa, con la formula del prestito oneroso, agli inglesi del Newcastle, neopromossi in Premier League.[17] Il suo primo gol con la nuova maglia è giudicato da molti come una realizzazione di superba fattura, il 18 settembre 2010, un tiro da venticinque metri col piede sinistro dopo essersi liberato di due difensori[18].

Circa due settimane dopo Ben Arfa è vittima di un terribile infortunio a causa di un tackle di Nigel de Jong. Il centrocampista olandese procura al fantasista francese una doppia frattura, tibia e perone, della gamba sinistra[19]. Uscito in barella e con la maschera d'ossigeno[20], è stato trasportato immediatamente all'ospedale.

Il 5 gennaio 2011 è stato riscattato dal Newcastle per 6 milioni di euro[21] con il quale si è legato sino al giugno 2015.[22]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Ben Arfa è utilizzato in tutte le selezioni giovanili della Francia in cui milita insieme ad altre grandi speranze del calcio francese della sua generazione: Samir Nasri, Jérémy Menez e Karim Benzema. Viene convocato per la prima volta in nazionale maggiore il 10 ottobre 2007 dall'allenatore Raymond Domenech a seguito del forfait di Louis Saha per le partite contro le Isole Faroer e la Lituania nelle qualificazioni per Euro 2008. Fa il suo esordio il 13 ottobre contro le Isole Faroer sostituendo Frank Ribery. Viene scelto nei 30 preconvocati per Euro 2008 ma non viene confermato nella selezione finale. Subisce la stessa sorte anche per il mondiale Sud Africa 2010.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Lione: 2005, 2006, 2007, 2008
Olympique Marsiglia: 2010
Lione: 2007-2008
Lione: 2003, 2004, 2005, 2006, 2007
Olympique Marsiglia: 2010
Olympique Marsiglia: 2009-2010

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

2004

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Ben Arfa - Effectif pro - OM.net
  2. ^ Stefano Cantalupi e Valerio Clari, Ben Arfa, perla del Maghreb, 08-07-2007. URL consultato il 04-08-2010.
  3. ^ (FR) La fiche de Hatem Ben Arfa, L'Equipe.fr. URL consultato il 04-08-2010.
  4. ^ (FR) Ben Arfa «Je n'ai pas refusé», L'Equipe.fr, 27-05-2006. URL consultato il 04-08-2010.
  5. ^ Questo è il caso soprattutto della partita col Metz del 15 settembre 2007, con il suo primo gol stagionale e due assist per il suo compagno Karim Benzema, e Bordeaux ai primi di ottobre del 2007, dove la vittoria ha permesso alla squadra di riprendere il controllo del campionato.
  6. ^ Il 28 ottobre 2007, al Parco dei Principi, con una vittoria del Lione contro il PSG (2-3)
  7. ^ Il 7 novembre 2007, allo Gerland, con una vittoria contro lo Stoccarda (4-2)
  8. ^ UFFICIALE: Ben Arfa al Marsiglia, Tuttomercatoweb.com, 25-06-2008. URL consultato il 04-08-2010.
  9. ^ Christian Seu, Lione, giallo Ben Arfa, Tuttomercatoweb.com, 26-06-2008. URL consultato il 04-08-2010.
  10. ^ (FR) HATEM BEN ARFA : «UN CHOIX DU CŒUR», 29-06-2008. URL consultato il 04-08-2010.
  11. ^ Le transfert d'Hatem Ben Arfa homologué par la LFP, LFP.fr, 01-07-2008. URL consultato il 04-08-2010.
  12. ^ (FR) Football: Cissé/Ben Arfa: le clash, Melty.fr, 16-07-2008. URL consultato il 05-08-2010.
  13. ^ (FR) Altercation Ben Arfa-M'Bami?, L'Equipe.fr, 17-09-2008. URL consultato il 05-08-2010.
  14. ^ (FR) OM - PSG: Hatem Ben Arfa si scusa, Actualite-francaise.com, 27-10-2008. URL consultato il 05-08-2010.
  15. ^ (FR) Que faire de Ben Arfa?, Sport.fr, 19-11-2009. URL consultato il 05-08-2010.
  16. ^ Marsiglia-Benfica - Europa League 09/10 - Diretta Live, Yahoo! e Eurosport, 18-03-2010. URL consultato il 05-08-2010.
  17. ^ http://www.nufc.co.uk/articles/20100828/magpies-clinch-ben-arfa-signing_2240137_2137580
  18. ^ Everton FC 0 Newcastle United FC 1 - Hatem Ben Arfa stunner hands Newcastle United FC win
  19. ^ Premier League - City ok, Ben Arfa fuori sei mesi - Yahoo! Eurosport
  20. ^ Londra, 16:45 - Sport - Repubblica.it
  21. ^ Hatem Ben Arfa, Transfermarkt.it. URL consultato il 5 gennaio 2011.
  22. ^ (EN) Hatem's Here To Stay in Nufc.co.uk, 5 gennaio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]