Hassio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hassio
sconosciuto, probabilmente metallico, grigio-argenteo
Generalità
Nome, simbolo, numero atomico hassio, Hs, 108
Serie metalli di transizione
Gruppo, periodo, blocco 8, 7, d
Configurazione elettronica
Configurazione elettronica
Proprietà atomiche
Peso atomico [269] amu
Configurazione elettronica probabile [Rn]5f146d67s2
e per livello energetico 2, 8, 18, 32, 32, 14, 2
Proprietà fisiche
Stato della materia presumibilmente solido
Altre proprietà
Numero CAS 54037-57-9
Isotopi più stabili
iso NA TD DM DE DP
263Hs sintetico 0,74 ms α 10,89
10,72
10,57
259Sg
264Hs sintetico ~ 0,8 ms α 10,43 260Sg
264Hs sintetico ~ 0,8 ms fiss.
265Hs sintetico 2.0 ms α 261Sg
265mHs sintetico 0,75 ms α 261Sg
266mHs sintetico 2.3 ms α 10,18 262Sg
267Hs sintetico 52 ms α 9,99
9,87
263Sg
267mHs sintetico 0,8 s α 9,83 263Sg
268Hs sintetico 0,36 s α 9,48 264Sg
269Hs sintetico 9,7 s α 9,21
9,10
8,97
265Sg
270Hs sintetico 3,6 s α 9,02
8,88
266Sg
iso: isotopo
NA: abbondanza in natura
TD: tempo di dimezzamento
DM: modalità di decadimento
DE: energia di decadimento in MeV
DP: prodotto del decadimento

L'hassio (o, in italiano, assio) è l'elemento chimico della tavola periodica degli elementi, che ha come simbolo Hs e come numero atomico il 108. È un elemento sintetico, il cui isotopo più stabile è l'hassio-269, con una emivita di 9,7 s.

Storia[modifica | modifica sorgente]

È stato sintetizzato per la prima volta nel 1984 da un gruppo di ricerca tedesco guidato da Peter Armbruster e Gottfried Münzenberg alla Gesellschaft für Schwerionenforschung di Darmstadt. Il nome hassio è stato proposto da loro e deriva dal nome latino (Hassia) dello stato tedesco dell'Assia, dove l'istituto è situato.

A causa di una controversia sulla denominazione degli elementi dal 101 al 109, l'IUPAC adottò unniloctio (Uno) come nome temporaneo dell'elemento. Nel 1994 un comitato dell'IUPAC raccomandò il nome hahnio. Il nome hassio è stato adottato internazionalmente nel 1997.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia