Harvard University Press

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Harvard University Press (HUP) è una casa editrice universitaria statunitense. Fondata il 13 gennaio 1913 come divisione dell'Università Harvard, è specializzata nell'ambito dell'editoria accademica.

La casa editrice è membro della AAUP - Association of American University Presses (Associazione delle case editrici universitarie americane); il direttore è William P. Sisler, mentre l'editore in capo è Michael G. Fisher.

Il novero delle pubblicazioni annue si aggira su oltre 200 titoli (220 secondo i dati 2005).

La casa editrice possiede propri uffici a Cambridge (Massachusetts), presso Harvard Square, e a Londra. La vetrina di Harvard Square, dedicata alla vendita dei propri titoli, è stata chiusa il 18 giugno 2009, senza fornire spiegazioni.

Fra gli autori degni di nota, pubblicati dalla HUP, vi sono Eudora Welty, Walter Benjamin, Edward Osborne Wilson, John Rawls, Emily Dickinson, Stephen Jay Gould, Helen Vendler, Carol Gilligan.

Detiene la sigla editoriale Belknap Press e distribuisce la Loeb Classical Library e la serie I Tatti Renaissance Library.

La Harvard University Press ha dato il suo nome a un particolare uso della punteggiatura nelle enumerazioni, che comporta l'uso della virgola prima della congiunzione che chiude la serie: questo stile di punteggiatura viene infatti chiamato Harvard comma, dal momento che il manuale di stile della casa editrice ne incoraggia l'uso.[senza fonte]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]