Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1 (videogioco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1
Logo Harry Potter e i Doni della Morte Parte I.jpg
Sviluppo EA Bright Light Studio
Pubblicazione Electronic Arts
Data di pubblicazione North America 16 novembre 2010
PAL 19 novembre 2010
Australia 18 novembre 2010
Genere Avventura dinamica
Tema Harry Potter
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma PlayStation 3, Xbox 360, Microsoft Windows, Nintendo Wii, Nintendo DS
Supporto Blu-ray Disc, DVD-ROM, Nintendo optical disc, Nintendo DS Card
Fascia di età ESRB: E10+
PEGI: 12
Periferiche di input Sixaxis o DualShock 3, Gamepad, Touch Screen, Wiimote, Tastiera, Controller Wireless e Microsoft Kinect
Preceduto da Harry Potter e il principe mezzosangue
Seguito da Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1 è un videogioco sviluppato da EA Bright Light Studio e pubblicato da Electronic Arts per PlayStation 3, Xbox 360, Microsoft Windows, Nintendo Wii e Nintendo DS, ispirato all'omonimo film. Il gioco è stato distribuito il 16 novembre 2010 negli Stati Uniti e il 19 novembre 2010 in Europa.[1]

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

L'8 febbraio 2010, Electronic Arts annuncia nella sua formazione il settimo capitolo di Harry Potter.[2] Il 1º giugno 2010, Electronic Arts e la Warner Bros. Interactive Entertainment annunciano ufficialmente Harry Potter e i Doni della Morte: Parte I e che sarà distribuito in autunno 2010 insieme all'uscita del film.[3] Il capo della produzione di EA Bright Light Studio, Jonathan Bunney, ha dichiarato:

“L’avventura finale di Harry Potter ci ha dato l’opportunità di creare un gioco più cupo e più orientato all’azione di quanto avessimo mai fatto in precedenza. Siamo convinti che il gioco in fase di sviluppo sia un titolo che la generazione di videogiocatori di console HD gradirà ed apprezzerà. Abbiamo sviluppato nuove tecnologie appositamente per permetterci di dimostrare che la magia rappresenta una forza straordinariamente potente e, in questo gioco, i giocatori dovranno usare tutte le loro abilità se vorranno sopravvivere.”[4]

Il 3 giugno 2010, è stato distribuito un video del gioco in cui è possibile vedere delle sequenze di gameplay.[5]

Il direttore creativo, Matt Birch, ha confermato che il gioco ha disposizione un nuovo motore grafico specificatamente per sfruttare la tecnologia delle console HD e assicurerà grafiche ad alta definizione ed un intenso gameplay nei combattimenti.[6][7] Inoltre, il gioco è attualmente in sviluppo per PlayStation 3, Xbox 360, Microsoft Windows, Nintendo Wii, Nintendo DS e Mobile.[8]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Harry Potter e i Doni della Morte#Trama.

Dopo l'omicidio di Silente da parte di Piton, Harry, Hermione e Ron decidono di abbandonare Hogwarts per cercare i restanti Horcrux e distruggerli, così da uccidere Voldemort una volta tornato mortale.

Incantesimi[modifica | modifica sorgente]

  • Stupeficium: schianta l'avversario, facendogli perdere energia.
  • Impedimenta: rallenta i movimenti dell'avversario.
  • Expelliarmus: disarma l'avversario, scagliandolo lontano dalla sua bacchetta.
  • Expulso: emette un lampo rosso che danneggia notevolmente l'avversario.
  • Petrificus Totalus: pietrifica momentaneamente l'avversario.
  • Confringo: l'incantesimo più potente del gioco. Genera una forte esplosione che scaraventa lontano gli avversari e distrugge qualunque oggetto.
  • Wingardium Leviosa: fa levitare bidoni e altri oggetti. Una volta rilasciato li scaraventa in aria verso i nemici.
  • Confundo: confonde i nemici che iniziano a combattere tra di loro.
  • Protego: crea uno scudo che protegge dagli incantesimi degli avversari.
  • Expecto Patronum: incantesimo che combatte i Dissennatori.
  • Guidami: incanto quattro punti, indica il percorso da seguire tramite una scia blu luminosa.
  • Finite Incantatem: usato per liberare i Nati Babbani che si incontrano nel gioco dall'incantesimo Petrificus Totalus.

Nemici[modifica | modifica sorgente]

  • Ghermidori e Mangiamorte: nemici che si trovano ovunque e danno la caccia a Harry.
  • Doxy: creature simili a fate, che però hanno denti aguzzi e velenosi. L'unico metodo efficace per sbarazzarsene è quello di lanciare verso di loro la pozione doxicida e colpirli con un incantesimo per disintegrarli.
  • Acromantule: grossi ragni che sputano veleno e mordono. Se schiantati con qualsiasi incantesimo svaniscono.
  • Inferi: demoni immortali che possono essere storditi con incantesimi quel tanto che basta per permettere a Harry e i suoi compagni di fuggire.

Note[modifica | modifica sorgente]