Harri Kirvesniemi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Harri Kirvesniemi
Dati biografici
Nazionalità Finlandia Finlandia
Altezza 183 cm
Peso 74 kg
Sci di fondo Cross country skiing pictogram.svg
Dati agonistici
Squadra Mikkelin Hiihtäjät
Ritirato 2001
Palmarès
Olimpiadi 0 0 6
Mondiali 1 3 5
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Harri Tapani Kirvesniemi (Mikkeli, 10 maggio 1958) è un ex fondista finlandese.

È marito della fondista Marja-Liisa e zio dell'atleta Manuela Bosco, a loro volta sportive di alto livello[1].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

In Coppa del Mondo ha ottenuto il primo risultato di rilievo il 9 gennaio 1982 nella 15 km di Reit im Winkl (6°), ha ottenuto il primo podio il 23 febbraio successivo nella 15 km a tecnica libera di Oslo (3°) e la prima vittoria il 19 marzo dello stesso anno nella 15 km di Štrbské Pleso.

In carriera ha partecipato a sei edizioni dei Giochi olimpici invernali (Lake Placid 1980, Sarajevo 1984, Calgary 1988, Albertville 1992, Lillehammer 1994 e Nagano 1998), vincendo sei bronzi, e a dieci dei Campionati mondiali, vincendo otto medaglie. I sei bronzi olimpici rappresenatno un primato della rassegna a cinque cerchi, condiviso con il ginnasta finlandese Heikki Savolainen, con il ginnasta russo Aleksej Nemov e con la nuotatrice tedesca Franziska van Almsick (comunque vincitori, a differenza di Kirvesniemi, anche di altre medaglie)[1].

Nel 2001 fu coinvolto nello scandalo doping che travolse la nazionale finlandese ai Campionati mondiali di sci nordico 2001: poiché risultò positivo all'amido idrossietilico fu privato della medaglia d'oro nella staffetta che in un primo momento gli era stata assegnata[1][2]. Kirvesniemi terminò così la sua carriera sportiva.

Dopo il ritiro ha iniziato a lavorare per l'azienda di attrezzatura sportiva Karhu in qualità di product manager[1].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Olimpiadi[modifica | modifica sorgente]

Mondiali[modifica | modifica sorgente]

Coppa del Mondo[modifica | modifica sorgente]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 3º nel 1982 e nel 1984
  • 23 podi (15 individuali, 8 a squadre[5]), oltre a quelli conquistati in sede olimpica o iridata e validi ai fini della Coppa del Mondo:
    • 10 vittorie (5 individuali, 5 a squadre)
    • 5 secondi posti (3 individuali, 2 a squadre)
    • 8 terzi posti (7 individuali, 1 a squadre)

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica sorgente]

Data Luogo Paese Disciplina
19 marzo 1982 Štrbské Pleso Cecoslovacchia Cecoslovacchia 15 km
10 gennaio 1987 Calgary Canada Canada 15 km TC
12 marzo 1994 Falun Svezia Svezia 30 km TC
14 gennaio 1995 Nové Město na Moravě Rep. Ceca Rep. Ceca 15 km TC
15 gennaio 1995 Nové Město na Moravě Rep. Ceca Rep. Ceca 4x10 km TC
(con Karri Hietamäki, Jari Isometsä e Mika Myllylä)
12 febbraio 1995 Oslo Norvegia Norvegia 4x5 km
(con Karri Hietamäki, Mika Kuusisto e Sami Repo)
14 gennaio 1996 Nové Město na Moravě Rep. Ceca Rep. Ceca 4x10 km
(con Sami Repo, Mika Myllylä e Jari Isometsä)
8 dicembre 1996 Davos Svizzera Svizzera 4x10 km
(con Jari Isometsä, Sami Repo e Mika Myllylä)
11 marzo 1998 Lahti Finlandia Finlandia 4x10 km
(con Mika Myllylä, Sami Repo e Jari Isometsä)
11 marzo 2000 Oslo Norvegia Norvegia 50 km TC

Legenda:
TC = tecnica classica
TL = tecnica libera

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Nel 1998 la Federazione sciistica della Norvegia gli ha assegnato, con Fred Børre Lundberg, Larisa Lazutina e Aleksej Prokurorov, la Medaglia Holmenkollen, uno dei riconoscimenti sportivi più prestigiosi per lo sci nordico[1][6].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e Scheda Sports-reference. URL consultato il 30 settembre 2011.
  2. ^ Nuova bufera doping sul fondo finlandese in Wintersport-news.it, 28 ottobre 2010. URL consultato il 5 agosto 2011.
    (FI) Paavo Rytsä - Jukka Lindfors, Lahden kohukisat 2001 in Yle.fi, 8 settembre 2006. URL consultato il 5 agosto 2011.
    (FI) Jukka Lindfors, Miesten suruviesti Lahdessa 2001 in Yle.fi, 2 agosto 2008. URL consultato il 5 agosto 2011.
  3. ^ Gara valida anche ai fini dei Campionati mondiali di sci nordico 1980.
  4. ^ a b c d e f g h i j k Gara valida anche ai fini della Coppa del Mondo.
  5. ^ Fino al 2000 dati parziali per le prove a squadre.
  6. ^ (NO) Holmenkollmedaljen. URL consultato il 18 novembre 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]