Harold Puthoff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Harold E. Puthoff (New York, 20 giugno 1936) è un fisico e scienziato statunitense, coinvolto nella ricerca su vari argomenti di fisica avanzata (gravitazione, vuoto polarizzabile) sin dagli inizi della carriera, in seguito si è occupato di fenomeni del paranormale.

Ricerca[modifica | modifica sorgente]

Nel 1967, Harold Puthoff conseguì un Ph.D. alla Stanford University.

Harold Puthoff è ben noto tra gli studiosi di fisica gravitazionale per i suoi lavori sul "vuoto polarizzabile" (in inglese polarizable vacuum, PV) e su alcuni argomenti di elettrodinamica stocastica, che sono esempi di un approccio alternativo alla teoria della relatività generale ed alla meccanica quantistica. Negli anni 70 ed 80 ha diretto un programma finanziato con fondi della CIA/DIA, tramite la ditta SRI International per investigare abilità paranomali, collaborando con Russell Targ nello studio delle supposte abilità psichiche paranormali di Uri Geller, Ingo Swann, Pat Price, Joseph McMoneagle ed altri.

Harold Puthoff ha lavorato con laser regolabili in frequenza ed altri dispositivi capaci di generare fasci di elettroni, apparecchiature che ha inventato e di cui detiene i brevetti, ed è coautore (assieme ad R. Pantell) del libro "Fundamentals of Quantum Electronics" (Wiley, 1969), pubblicato in inglese, francese e russo.

Lavoro segreto governativo[modifica | modifica sorgente]

Un tempo Harold Puthoff era stato un ufficiale della United States Navy che era stato distaccato come collegamento con la National Security Agency (NSA), ed in seguito rimase inquadrato come impiegato civile. In seguito ad un anno sabbatico alla Stanford University, che gli consentiva di ottenere il suo dottorato Ph.D., si aggiungeva all'impresa "SRI International" dove nel 1972, assieme a Russell Targ, inaugura un programma di "visione remota", programma allora classificato come Top-Secret, che declassificato, attualmente è divenuto molto famoso presso il pubblico dedito ad argomenti "di frontiera", "riservati" o "misteriosi".

In origine il progetto era chiamato SCANATE, in seguito diventò lo "STAR GATE", che è stato finanziato per più di due decenni congiuntamente dalla CIA, DIA, e da altri organismi militari. [1]

Per molti anni Harold Puthoff ha ricevuto autorizzazioni di accesso (clearances) ad alto livello di sicurezza, all'interno del governo degli Stati Uniti.

Associazioni tecnologico-scientifiche in Austin, Texas[modifica | modifica sorgente]

Nel 1985, Harold Puthoff fonda una compagnia a fini di lucro, la EarthTech International, nella città di Austin, TX. Attorno alla stessa data, fonda un'organizzazione di ricerca scientifica ad orientamento accademico, l'Institute for Advanced Studies at Austin (IASA), che dirige. Indipendente dall'Institute for Advanced Study, che si trova a Princeton nel New Jersey, lo IASA esegue delle ricerche piuttosto focalizzate in argomenti specificamente correlati alla generazione di energia ed alla propulsione spaziale, ricevendo fondi da donatori anonimi.

Scientology[modifica | modifica sorgente]

Negli anni settanta Hal Puthoff si dimostrò un sostenitore del movimento scientifico-religioso Scientology, ma attualmente non è più coinvolto nelle attività di questa setta.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ * CIA-Initiated Remote Viewing At Stanford Research Institute by Harold E. Puthoff, Ph.D.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

  • Pantell, Richard H. and Puthoff, H. E., Fundamentals of Quantum Electronics, New York, Wiley, 1969, ISBN 0-471-65790-5.
  • H. E. Puthoff, CIA-Initiated Remote Viewing At Stanford Research Institute, 1996, from Biomind Superpowers, the website of Ingo Swann, also said to be an ex-employee of Project SCANATE.
  • Puthoff, H. E., Searching for the Universal Matrix in Metaphysics in Research News and Opportunities in Science and Theology, vol. 2, p. 22.
  • Puthoff, H. E., Polarizable Vacuum (PV) Approach to General Relativity in Foundations of Physics, vol. 32, 2002, pp. 927-943. arXiv eprint
  • Puthoff, H. E.; Little, S. R.; and Ibison, M., Engineering the Zero-Point Field and Polarizable Vacuum for Interstellar Flight in J. British Interplanetary Society, vol. 55, 2002, pp. 137-144.
  • Randi, James, Flim-Flam! : Psychics, ESP, unicorns and other Delusions, New York, Prometheus Books, 1982, pp. 131-160, ISBN 0-87975-198-3.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Supposti collegamenti a Scientology[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 74406025