Harivaṃśa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Sri Krishna nella città di Dwarka, raffigurazione presente nell'Harivamsha.

Harivaṃśa (sanscrito: हरिवंश, "genealogia di Hari (Vishnu)" da vaṃśa, "genealogia") è il titolo di un'importante opera della letteratura sanscrita composta da 16.374 versi. L'opera, appendice o supplemento (khila) del Mahābhārata, contiene una genealogia di Krishna e ne narra la nascita e l'infanzia,[1] può perciò essere visto come un prequel del Mahābhārata,[2] nel quale invece si narra del Krishna già adulto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Boccali 2008, pag.79
  2. ^ Glucklich 2008, pag.106

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giuliano Boccali, Cinzia Pieruccini, I Dizionari delle Religioni: Induismo, a cura di Matilde Battistini, Verona, Mondadori Electa S.p.A., 2008, ISBN 978-88-370-4687-3.
  • (EN) Ariel Glucklich, The Strides of Vishnu: Hindu Culture in Historical Perspective, edizione illustrata, Oxford University Press US, 2008, ISBN 0-19-531405-0.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (fr) Harivansa ou histoire de la famille de Hari, ouvrage formant un'appendice du Mahābhārata, traduit sur l'original Sanscrit par A. Langlois (2 volumes, 1834-35). (tomo primo e secondo), traduzione d'Alexandre Langlois su Google libri.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Induismo Portale Induismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Induismo