Hardware (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hardware
Hardware sitcom.png
Titolo originale Hardware
Paese Regno Unito
Anno 2003-2004
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 2
Episodi 12
Durata 30 min
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Colore colore
Audio
Crediti
Ideatore Simon Nye
Interpreti e personaggi
Casa di produzione Thames Television
Prima visione
Prima TV Regno Unito
Dal 23 marzo 2003
Al 11 aprile 2004
Rete televisiva ITV

Hardware è una sitcom britannica trasmessa dal 2003 al 2004 su ITV. È interpretata da Martin Freeman, scritta e creata da Simon Nye, già ideatore della serie televisiva Men Behaving Badly.

Il brano della sigla di apertura della sitcom è A Taste of Honey della band Tijuana Brass di Herb Alpert.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Hardware è ambientata nell'"Hamway's Hardware Store" a Londra, dove il protagonista Mike lavora con Steve e Kenny per il proprietario del negozio Rex. I colleghi sono soliti riposarsi in un bar vicino, il "Nice Day Cafe", dove lavora la fidanzata di Mike, Anne, insieme a Julie. La sitcom ruota attorno alle vicende del personale del negozio e al rapporto tra Mike ed Anne, che viene più volte messo alla prova.

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Hardware.
Stagione Episodi Prima TV UK
Prima stagione 6 2003
Seconda stagione 6 2004

Guest star[modifica | modifica sorgente]

Negli episodi della sitcom compaiono diverse guest star, tra cui l'attore Peter Davison, noto per Doctor Who.

Edizioni home video[modifica | modifica sorgente]

La prima stagione di Hardware è stata inizialmente pubblicata in edizione DVD in Australia.[1] La serie completa è stata pubblicata nel febbraio del 2009 nel Regno Unito da Network DVD.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Hardware - Series 1, ezydvd.com.au.
  2. ^ (EN) Hardware - The Complete Series (1&2), networkdvd.net.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione