Hardware (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hardware
Artista Krokus
Tipo album Studio
Pubblicazione 1981
Durata 37 min : 33 s
Dischi 1
Tracce 09
Genere Heavy metal
Hard rock
Etichetta Ariola Records
Registrazione tra novembre e dicembre 1982 Roundhouse Studios di Londra
Certificazioni
Dischi d'oro 1
Dischi di platino 0
Krokus - cronologia
Album precedente
(1980)
Album successivo
(1982)

Hardware è il quinto album in studio della heavy metal band, Krokus, uscito nel 1981 per l'Etichetta discografica Ariola Records.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Il disco si presenta come il successore di "Metal Rendez-Vous", rispetto al quale appare più fiacco e meno coinvolgente. Il full-lenght in questione viene aspramente criticato da tutta la stampa di settore che inizia ad etichettare i Krokus come semplici cloni degli AC/DC. Per chi non ricerca l'originalità a tutti i costi "Hardware" è comunque un lavoro da non buttare, solido e trascinante, che raggiunge i picchi massimi con il singolo "Rock City", il cui video-clip, a suo tempo, era costantemente in rotazione su Videomusic, e grazie a brani ad alto voltaggio quali l'anthemica "Easy Rocker", la sofferta "Winning Man" oppure la demenziale "Mad Racket". Nonostante l'avversa opinione dei critici, la popolarità dei Krokus aumenta, tanto che "Hardware" conquisterà il disco d'oro in Svizzera. Vi segnalo come questo sia l'ultimo capitolo nel quale possiamo trovare impegnato, alla sei corde, lo sfortunato Tommy Kiefer che lascerà la band, e morirà suicida il 24 dicembre 1986. Verrà sostituito da Mark Kohler.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Celebration (Von Rohr, VonArb) - 3:23
  2. Easy Rocker (Von Rohr, VonArb) - 5:28
  3. Smelly Nelly (Von Rohr, VonArb) - 3:42
  4. Mr. 69 (Von Rohr, VonArb) - 3:02
  5. She's Got Everything (Von Arb, Von Rohr) - 3:58
  6. Burning Bones (Von Rohr, VonArb) - 3:37
  7. Rock City (Von Rohr, VonArb) - 4:47
  8. Winning Man (Von Rohr, VonArb) - 5:34
  9. Mad Rocket (Von Rohr, VonArb) - 4:02

Singoli[modifica | modifica sorgente]

  • Industrial Strengh EP (Bedside Radio, Celebration, Easy Rocker, Bye Bye Baby)
  • Rock City (lato bs: Mr. 69, Mad Rocket (live))
  • Smelly Nelly (lato b: Burning Bones)
  • Winning Man (lato b: Mad Rocket)

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal