Hard-Fi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hard-Fi
Gli Hard-Fi all'Hurricane-Festival nel giugno 2006
Gli Hard-Fi all'Hurricane-Festival nel giugno 2006
Paese d'origine Regno Unito Regno Unito
Inghilterra Inghilterra
Genere Indie rock[1]
Alternative rock[1]
Rock elettronico
Hard rock
Neopsichedelia
Periodo di attività 2004 – in attività
Album pubblicati 3
Studio 3

Gli Hard-Fi sono un gruppo musicale indie rock formatosi a Staines, in Inghilterra, nel 2004.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente la band venne ingaggiata nel 2004 da un'etichetta indipendente, la Necessary Records di Warren Clarke, e registrò un album di prova di 9 canzoni suonate in luoghi insoliti, come camere da letto e pub. Di questo album vennero stampate 1000 copie, di cui solo 500 furono vendute. La band ricevette un'ottima critica radiofonica e così fu ingaggiata dall'Atlantic Records, che gli diede la possibilità di registrare di nuovo quel disco, che diventò il loro album d'esordio, Stars of CCTV.

Da Stars of CCTV, uscito il 4 luglio 2005, furono estratti come singoli Hard To Beat, Living For The Weekend e soprattutto Cash Machine, che li ha resi famosi a livello internazionale. Il disco Stars of CCTV, esordio discografico della band, ha ricevuto la candidatura al Mercury Prize e a due BRIT Awards. Inoltre ha raggiunto la prima posizione della classifica UK Albums Chart.[2]

Il secondo album Once Upon a Time in the West è stato pubblicato nel settembre 2007 e ha anch'esso raggiunto la prima posizione della classifica di vendita britannica.[2]

Il terzo disco Killer Sounds include i singoli Fire the House, Good for Nothing e Bring It On ed è stato pubblicato nell'agosto 2011.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

Hard-Fi in concerto nel 2007

Live[modifica | modifica wikitesto]

Remix[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Hard-Fi in Allmusic, All Media Network.
  2. ^ a b The OCC

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock