Hans-Emil Schuster

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hans-Emil Schuster.
Asteroidi scoperti: 25
2105 Gudy 29 febbraio 1976
2234 Schmadel 27 aprile 1977
2275 Cuitlahuac 16 giugno 1979
2329 Orthos 19 novembre 1976
2608 Seneca 17 febbraio 1978
3266 Bernardus 11 agosto 1978
3271 Ul 14 settembre 1982
3288 Seleucus 28 febbraio 1982
3398 Stattmayer 10 agosto 1978
3496 Arieso 5 settembre 1977
3908 Nyx 6 agosto 1980
4761 Urrutia 27 agosto 1981
6163 Reimers 16 marzo 1977
6261 Chione 30 novembre 1976
6847 Kunz-Hallstein 5 settembre 1977
7215 Gerhard 16 marzo 1977
10454 Vallenar 9 luglio 1978
10669 Herfordia 16 marzo 1977
11001 Andrewulff 16 giugno 1979
11789 Kempowski 5 settembre 1977
12211 Arnoschmidt 28 maggio 1981
26074 Carlwirtz 8 ottobre 1977
46514 Lasswitz 15 maggio 1977
73640 Biermann 5 settembre 1977
161989 Cacus 8 febbraio 1978

Hans-Emil Schuster (Amburgo, 19 settembre 1934) è un astronomo tedesco.

Ha lavorato presso l'Osservatorio di Amburgo e all'European Southern Observatory (ESO), è stato anche direttore dell'Osservatorio di La Silla.

Nel 1982 si è sposato con Rosemarie Schuster (1935-2006), dal 1991 si è ritirato dall'attività.

L'asteroide 2018 Schuster è stato battezzato in suo onore.

Attività astronomica[modifica | modifica wikitesto]

Schuster ha scoperto la cometa periodica 106P/Schuster, e la cometa C/1976 D2, che è stata particolarmente interessante per il suo grande perielio: 6,88 UA[1][2].

Ha scoperto anche 25 asteroidi incluso l'asteroide Apollo 2329 Orthos e gli asteroidi Amor 2608 Seneca, 3271 Ul, 3288 Seleucus e 3908 Nyx. Ha scoperto anche l'asteroide near-Earth 1978 CA che era stato perduto e riscoperto nel 2003 e oggi porta il nome 161989 Cacus.

Schuster ha partecipato alla ricerca e alla selezione dei luoghi per l'ubicazione dei due osservatori dell'ESO: l'osservatorio di La Silla e l'Osservatorio del Paranal, quest'ultimo ospita il Very Large Telescope.

Ha anche preso parte a due programmi di ricerca dell'ESO: l'ESO-B survey ("Quick-Blue Survey") terminato nel 1978, che è stata la prima dettagliata ricerca nell'ottico dei cieli nell'emisfero australe; e il Red Sky Survey.

Nel 1976, insieme a Richard M. West, ha scoperto la galassia Nana della Fenice, nello stesso anno ha anche scoperto l'ammasso globulare dell'Eridano, uno dei più distanti ammassi globulari dell'alone galattico.
Nel 1980 ha scoperto una supernova di tipo II nella galassia NGC 1255.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine di Bernardo O'Higgins (Cile) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine di Bernardo O'Higgins (Cile)
«Per i suoi importanti contributi all'astronomia in Cile»
— 21 ottobre 2011

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.cfa.harvard.edu/iauc/02900/02923.html#Item1
  2. ^ http://www.cfa.harvard.edu/iauc/02900/02958.html#Item1

Controllo di autorità VIAF: 305130651