Hannah Hurnard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Hannah Hurnard (Colchester, 1905Marco Island, Fla., 1990) è stata una scrittrice cristiana britannica. Hannah Hurnard nacque in una famiglia di Quaccheri. Si diplomò al Ridgelands Bible College of Great Britain nel 1926. Nel 1932 dopo una tormentata conversione ed un lungo periodo di lontananza dalla Fede e di sofferenze sia fisiche che spirituali decise di mettere la sua vita al servizio di Dio, scegliendo una strada diversa e divenendo una Missionaria indipendente dall'ambiente nel quale era nata e cresciuta.

Il culmine della sua conversione fu a 19 anni quando giunse quasi al quasi al suicidio, disperando di incontrare quel dio che le avevano insegnato.

Fu proprio in quel momento, il più buio della sua vita che aprendo a caso la Bibbia ebbe l'ispirazione che la sua personale Missione era portare la Parola di Dio alle persone, proprio lei che soffriva di una incontenibile balbuzie. Partì a 27 anni per Haifa, Israele. Qui lavorò in una Missione Evangelica ai piedi del Monte Garizim, prestando servizio in un Ospedale ininterrottamente per 50 anni, non tralasciando di girare il mondo per portare ad altre Missioni la Parola di Dio che aveva potuto sperimentare su se stessa

Molto conosciuta in ambito anglosassone per il suo famosissimo scritto in forma di parabola poetica Hinds' Feet on High Places tradotto in italiano con il titolo Piedi di cerva sulle Alte Vette - Gribaudi Editore - nel quale manifesta una ispirazione estremamente coinvolgente. In esso descrive il Cammino al Regno di Dio attraverso l'ispirazione del Cantico dei Cantici, un Libro dell'Antico Testamento.

Ad esso segue Sui monti degli Aromi come continuazione del precedente e altri numerosi testi. Essi narrano in forma poetica ma estremamente esistenziale l'esperienza umana della paura, della tristezza e di qualsiasi difficoltà, impersonate da Timorosa, una pastorella al servizio del Pastore, o Re delle Alte Vette dell'Amore, e la loro trasformazione in una esistenza in cui esse vengono mutate in dono, Grazia, misericordia e Vittoria su ogni tipo di male. Lo scopo di tutta la sua vita fu mettere il suo corpo e la sua anima al servizio di Dio.

I suoi primi libri furono ben accolti in tutte le correnti e i movimenti cristiani incluso il Cattolicesimo. Nei testi più tardivi si nota uno scostamento molto marcato dalla dottrina universalmente accettata in ambito cristiano attuale. Nei suoi scritti introdusse infatti elementi panteistici, universalistici - vedi Universal Reconciliation - e gnostici a causa dei quali fu denigrata in ambito ufficiale, mentre i suoi primi testi continuarono ad andare a ruba in ogni corrente cristiana. Controllo di autorità VIAF: 74420021