Hameau de la Reine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il borgo della Regina e il grande lago.
Planimetria del borgo della Regina
1. Fattoria
2. Latterie
3. Torre Marlborough
4. Vecchia latteria
5. Fienile
6. Corpo di guardia
7. Torre colombaia
8. Casa del biliardo
9. Casa della regina
10. Refettorio
11. Boudoir
12. Mulino

Il borgo della Regina (in francese hameau de la Reine) è una dipendenza del Petit Trianon che si trova nel parco di Versailles in Francia. La costruzione di questo borgo fu commissionata durante l'inverno 1782-83 dalla regina Maria Antonietta d'Asburgo-Lorena per allontanarsi dai vincoli della corte di Versailles, presa dalla nostalgia per uno stile di vita più rustico ispirato dagli scritti di Rousseau e desiderosa di un luogo dove il teatro e le feste le avrebbero fatto dimenticare la sua condizione regale.

Questo luogo campestre, adibito anche a fattoria, è uno dei simboli dell'influenza delle idee di fisiocratici e filosofi illuministi sulla nobiltà del tempo. La costruzione fu affidata all'architetto Richard Mique, mentre le opere pittoriche interne furono realizzate dal pittore Hubert Robert.

Intorno a un lago artificiale destinato alla pesca di carpe e lucci, Mique fece erigere dodici edifici con pareti di legno e tetto di paglia, di ispirazione normanna o fiamminga, situate nella parte nord dei giardini di Versailles, vicino al Petit Trianon e in prosecuzione con il giardino inglese. Furono costruiti: una fattoria per la produzione di latte e uova destinati alla regina, una torre a guisa faro, un boudoir, una stalla, un mulino, una torre colombaia, una casa per il corpo di guardia personale della regina. Ciascun edificio era circondato da un orto, un frutteto o un giardino. L'edificio maggiore era la casa della regina, situata nel centro del borgo; quest'ultimo era diviso in due da un fiumiciattolo che si dipartiva dal lago ed era attraversato da un piccolo ponte di pietra.

Abbandonato dopo la Rivoluzione francese, il borgo fu oggetto di tre tentativi di restauro: il primo e più importante fu deciso da Napoleone Bonaparte nel 1810, il secondo per volere dell'imprenditore e mecenate statunitense John Davison Rockefeller jr negli anni trenta e il terzo negli anni novanta per merito di Pierre-André Lablaude.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]