Haliaeetus sanfordi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aquila pescatrice di Sanford
Immagine di Haliaeetus sanfordi mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Ordine Accipitriformes
Famiglia Accipitridae
Genere Haliaeetus
Specie H. sanfordi
Nomenclatura binomiale
Haliaeetus sanfordi
(Mayr, 1935)
Nomi comuni

Aquila di mare di Sanford, Aquila pescatrice/di mare delle Solomon, Aquila pescatrice/di mare bruna.

L'aquila pescatrice di Sanford (Haliaeetus sanfordi (Mayr, 1935)) è un uccello rapace diurno appartenente alla famiglia Accipitridae, diffuso nella parte settentrionale dell'Australasia.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

È un'aquila di media taglia dal peso leggero, da adulta mostra un piumaggio bruno, rossastro e color crema pallido; possiede un becco robusto, un collo allungato e zampe nude relativamente corte.
Quando si posa sui rami degli alberi assume una postura eretta che tende ad incurvarsi una volta a terra.
I sessi sono simili per dimensioni, anche se a volte la femmina può essere più grande (anche fino all'11%) e più pesante.
I giovani della specie, come spesso accade con altre aquile pescatrici, cambiano vari piumaggi passando lentamente dall'uno all'altro, fino a sviluppare la livrea definitiva non prima del quinto o sesto anno di vita.


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Haliaeetus sanfordi in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

James Ferguson-Lees, David A. Christie, Raptors of the World, Londra, Christopher Helm, 2001. ISBN 0618127623.