Haakon III di Norvegia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Monarca}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

Haakon III di Norvegia (11821 gennaio 1204) fu re di Norvegia dal 1202 al 1204.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era un figlio naturale di Sverre I di Norvegia e della sua concubina Astrid Roesdatter.

Apparteneva come il padre al partito Birkebeiner all'interno del quale fu capo dell'esercito in occasione di una battaglia combattuta a Oslo nel 1197 contro il Bagler.

Sul letto di morte il padre, che morì il 9 marzo 1202, dichiarò di non avere altro figlio all'infuori di Håkon. HScrisse inoltre una lettera al figlio consigliando di risolvere i conflitti con la Chiesa. Quando la notizia della morte di Sverre raggiunse la Birkebeiner assemblata a Nidaros, Håkon venne proclamato capo del partito.

Giunse così ad un accordo con la chiesa, probabilmente cedendo ad ogni richiesta. La Norvegia venne liberata dalla interdizione che era stata posta durante il regno di Sverre.

Håkon fu in rapporti amichevoli con i contadini e la gente comune e il partito Bagler perse molti sostenitori.

Nell'autunno del 1202, il capo Bagler Inge Magnusson venne ucciso dagli agricoltori locali a Oppland e il partito Bagler in Norvegia venne sciolto.

Håkon ebbe un rapporto tormentato con la moglie di suo padre, Margherita. Dopo la morte di Sverre, tentò di tornare con la figlia avuta da Sverre, Kristina, in Svezia. Håkon invece voleva tenere la sorellastra a corte e la separò dalla madre. Successivamente, anche Margherita rimase a corte.

Durante il Natale nel 1203 Håkon si ammalò dopo un salasso e il 1 gennaio 1204 morì.

Si sospettò che la morte fosse avvenuta per avvelenamento e la matrigna venne accusata del delitto. Si aprì un processo contro uno degli uomini della regina che risultò bruciarsi in seguito all'ordalia. Questo segno venne interpretato come prova della sua colpevolezza e Margherita dovette fuggire in Svezia.

Håkon Sverresson non era sposato e non aveva figli noti. Gli succedette il nipote Guttorm Sigurdsson.

Håkon fu sepolto nella cattedrale di Bergen, demolita nel 1531.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Karl Jónsson; translator J. Stephton. The Saga of King Sverri of Norway. Llanerch Press. ISBN 1-897853-49-1
  • Sturla Þórðarson; translation to English by G.W. Dasent (1894, repr. 1964). The Saga of Hakon and a Fragment of the Saga of Magnus with Appendices. London (Rerum Britannicarum Medii Ævi Scriptores, vol.88.4).
  • Finn Hødnebø & Hallvard Magerøy (eds.); translator Gunnar Pedersen; (1979). Soga om baglarar og birkebeinar (Noregs kongesoger 3). Det Norske Samlaget, Oslo. ISBN 82-521-0891-1 (in Norwegian)


Predecessore Re di Norvegia Successore
Sverre I 1202-1204 Guttorm