HD 20367

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
HD 20367
Mappa della costellazione dell'ArieteMappa della costellazione dell'Ariete
Classificazione Nana gialla
Classe spettrale G0 V
Distanza dal Sole 88 anni luce
Costellazione Ariete
Redshift 0,000018 ± 0,000007
Coordinate
(all'epoca J2000.0)
Ascensione retta 03h 17m 40,0461s
Declinazione +31° 07′ 37,372″
Lat. galattica 156,3201°
Long. galattica -22,1016°
Dati fisici
Raggio medio 1,18 R
Massa
1,04 M
Acceleraz. di gravità in superficie 4,31 logg
Temperatura
superficiale
6128 K (media)
Luminosità
1,81[1] L
Età stimata 870 milioni di anni
Dati osservativi
Magnitudine app. 6,41
Magnitudine ass. 4,27
Parallasse 36,86 ± 1,08 mas
Moto proprio AR: -103,09 ± 0,93 mas/anno
Dec: -56,65 ± 0,57 mas/anno
Velocità radiale 5,3 ± 2 km/s
Nomenclature alternative
HIP 15323, GCRV 1814, HIC 15323, AG +30 340, IRAS 03146+3056, TD1 2046, BD +30 520, GSC 02340-01798, PPM 68307, TYC 2340-1798-1, GC 3929, HD 20367, SAO 56323, uvby98 100020367

HD 20367 è una stella di magnitudine 6,41 situata nella costellazione dell'Ariete. Dista 87 anni luce dal sistema solare[1]. Nel giugno del 2002 è stato scoperto un pianeta extrasolare orbitante attorno alla stella.

Osservazione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una stella situata nell'emisfero celeste boreale. La sua posizione moderatamente boreale fa sì che questa stella sia osservabile specialmente dall'emisfero nord, in cui si mostra alta nel cielo nella fascia temperata; dall'emisfero australe la sua osservazione risulta invece più penalizzata, specialmente al di fuori della sua fascia tropicale. Essendo di magnitudine pari a 6,4, non è osservabile ad occhio nudo; per poterla scorgere è sufficiente comunque anche un binocolo di piccole dimensioni, a patto di avere a disposizione un cielo buio.

Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale ricade nei mesi compresi fra fine ottobre e aprile; nell'emisfero nord è visibile anche per un periodo maggiore, grazie alla declinazione boreale della stella, mentre nell'emisfero sud può essere osservata limitatamente durante i mesi dell'estate australe.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

La stella è una nana gialla paragonabile al Sole, la massa è 1,04 volte quella solare, il raggio equivale a 1,18 volte. La magnitudine assoluta è di 4,27 e la sua velocità radiale positiva indica che la stella si sta allontanando dal sistema solare.

Pianeta[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002 è stato scoperto un pianeta gioviano attorno alla stella, chiamato HD 20367 b. È poco più grande di Giove (107% la massa) e orbita in un periodo di circa 500 giorni attorno alla stella madre, su un'orbita piuttosto eccentrica che ha un semiasse maggiore di 1,25 UA. La distanza del pianeta dalla stella varia da 0,96 a 1,37 UA[2], mentre la zona abitabile va da 1,11 a 2,2 UA[3], dunque solo in parte la sua orbita è entro questi limiti. Al suo periastro la temperatura d'equilibrio sarebbe, con un'albedo come quella della Terra, intorno ai 20 °C, senza però tener conto dell'eventuale effetto serra dell'atmosfera di una luna orbitante il gigante gassoso, che potrebbe scaldare eccessivamente la sua superficie. Per un pianeta con un'atmosfera simile alla Terra la temperatura reale media è circa 33 K più alta di quella d'equilibrio (-18 °C nel caso della Terra), proprio perché i gas serra tendono a trattenere il calore ricevuto dalla propria stella[4].

Sotto, un prospetto del sistema di HD 20367.

Pianeta Massa Periodo orb. Sem. maggiore Eccentricità Scoperta
b 1,07 MJ 500 giorni 1,25 UA 0,23 2002

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Extended Hipparcos Compilation (XHIP) (Anderson+, 2012)
  2. ^ HD 20367 (Stars, Jim Kaler)
  3. ^ Habitability of known exoplanetary systems (Jones+, 2006)
  4. ^ HEC: Calculators Planetary Habitability Laboratory

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni