HD 192263

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
HD 192263
Mappa della costellazione dell'AquilaMappa della costellazione dell'Aquila
Classificazione nana arancione
Classe spettrale K2V ~ ~
Distanza dal Sole 65 anni luce
Costellazione Aquila
Redshift -0,000038 ± 0,000001
Coordinate
(all'epoca J2000.0)
Ascensione retta 20h 13m 59,8451s
Declinazione -00° 52′ 00,757″
Lat. galattica 041,8749°
Long. galattica -18,6978°
Dati fisici
Raggio medio 0,75[1] R
Massa
0,81[1] M
Temperatura
superficiale
4965 K (media)
Metallicità 95% del Sole[1]
Età stimata 570 milioni di anni[1]
Dati osservativi
Magnitudine app. 7,79
Magnitudine ass. 6,3
Parallasse 50,27 ± 1,13 mas
Moto proprio AR: -63,37 mas/anno
Dec: 262,26 mas/anno
Velocità radiale -11,3 ± 0,2 km/s
Nomenclature alternative
CSI -01 3925 1, HIP 99711, PPM 180906, ADS 13547 A, GC 28080, IDS 20088-0111 A, SAO 144192, AG -01 2458, GSC 05161-00868, LTT 8003, SPOCS 880, BD -01 3925, HD 192263, NLTT 48902, uvby98 100192263, CCDM J20140-0052A, HIC 99711, PLX 4803, YZ 91 5098

HD 192263 è una stella nana arancione di magnitudine 7,79 situata nella costellazione dell'Aquila. Dista 65 anni luce dal sistema solare. Nel 1999 è stata annunciata la scoperta di un pianeta extrasolare orbitante attorno ad essa.

Osservazione[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di una stella situata nell'emisfero celeste boreale, ma molto in prossimità dell'equatore celeste; ciò comporta che possa essere osservata da tutte le regioni abitate della Terra senza alcuna difficoltà e che sia invisibile soltanto nelle aree più interne del continente antartico. Nell'emisfero nord invece appare circumpolare solo molto oltre il circolo polare artico. Essendo di magnitudine pari a 7,8, non è osservabile ad occhio nudo; per poterla scorgere è sufficiente comunque anche un binocolo di piccole dimensioni, a patto di avere a disposizione un cielo buio.

Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale ricade nei mesi compresi fra fine giugno e novembre; da entrambi gli emisferi il periodo di visibilità rimane indicativamente lo stesso, grazie alla posizione della stella non lontana dall'equatore celeste.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica sorgente]

La stella è una nana arancione nella sequenza principale; possiede una magnitudine assoluta di 6,3 e la sua velocità radiale negativa indica che la stella si sta avvicinando al sistema solare.

La stella ha diverse compagne ottiche, tuttavia nessuna di esse pare legata gravitazionalmente a HD 192263.

Sistema planetario[modifica | modifica sorgente]

Il 28 settembre del 1999 Santos et al. e Marcy et al. scoprirono indipendentemente gli uni dagli altri un pianeta gigante gassoso in orbita a 0,15 UA dalla stella. Nel 2002 la scoperta fu messa in dubbio a causa di variazioni osservate proprie della stella che avevano la stessa durata del periodo orbitale del pianeta[2]. Nel 2003 la presenza del pianeta fu comunque confermata definitivamente[3] .

Sotto, un prospetto del sistema
Pianeta Tipo Massa Periodo orb. Sem. maggiore Eccentricità
b Gigante gassoso >0,641 ± 0,61 MJ 24,3556 giorni 0,1532 UA 0,055

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Planet HD 192263 b, Enciclopedia dei pianeti extrasolari.
  2. ^ Gregory W. Henry, Robert A. Donahue, y Sallie L. Baliunas, A False Planet around HD 192263 in The Astrophysical Journal, vol. 577, nº 2, 2002, pp. L111–L114.
  3. ^ N.C. Santos, S. Udry, M. Mayor, D. Naef, F. Pepe, D. Queloz, G. Burki, N. Cramer, y B. Nicolet, The CORALIE survey for southern extra-solar planets in Astronomy and Astrophysics, vol. 406, nº 2, 2003, pp. 373–381.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni