H-stabilità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In meccanica statistica, un sistema di N particelle interattive è chiamato H-stabile se l'energia potenziale per particella è limitata dal basso da una costante che è indipendente dal numero totale di particelle presenti, o, in simboli, se

\exists B : \frac{V(r)}{N} > B. \,

Nel contesto della meccanica quantistica, vi è una nozione differente di H-stabilità:

\exists B: \frac{E_0}{N} > B, \,

dove E0 è lo stato fondamentale dell'energia.

L'H-stabilità classica implica l'H-stabilità quantica, mentre il contrario è falso.

Il criterio è particolarmente utile nell'ambito della meccanica statistica, dove l'H-stabilità è necessaria per l'esistenza della termodinamica (in altre parole, se un sistema non è H-stabile, il limite termodinamico non esiste).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  • J.L. Lebowitz e Elliott H. Lieb [1] (Physical Review Letters, 1969)