Húsavík

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il comune delle Isole Fær Øer, vedi Húsavík (Fær Øer).
Húsavík
località
Húsavík – Veduta
Localizzazione
Stato Islanda Islanda
Regione Norðurland eystra
Contea Norður-Þingeyjarsýsla
Comune Norðurþing
Amministrazione
Lingue ufficiali islandese
Territorio
Coordinate 66°02′49.2″N 17°20′40.56″W / 66.047°N 17.3446°W66.047; -17.3446 (Húsavík)Coordinate: 66°02′49.2″N 17°20′40.56″W / 66.047°N 17.3446°W66.047; -17.3446 (Húsavík)
Abitanti 2,237
Altre informazioni
Cod. postale 640, 645
Fuso orario UTC+0
Cartografia
Mappa di localizzazione: Islanda
Húsavík
Sito istituzionale


Húsavík è una piccola città che si trova nel comune islandese di Norðurþing, nella regione di Norðurland eystra, nell'estremo nord dell'Islanda, a circa 70 km stradali da Akureyri.

Collocata sulla baia Skjálfandi, che in islandese significa "baia dei tremori" a causa dei continui sommovimenti tellurici, Húsavík vive di pesca e turismo. La cittadina è conosciuta per il whalewatching, è addirittura soprannominata la "capitale mondiale del whalewatching": le uscite in barca per ammirare le balene hanno praticamente sempre successo in quanto la baia di Skjálfandi è un vero e proprio crocevia per i cetacei. La baia ospita sempre diversi esemplari di passaggio di differenti specie di balena, dalle comuni balenottere rostrate e capodogli, alle megattere che compiono impressionanti acrobazie fuori dall'acqua, fino alle rare balenottere azzurre, gli animali più grandi del mondo.

Luoghi di interesse[modifica | modifica sorgente]

In città è presente anche un whale center dove sono conservati scheletri di molte specie di balene, oltre ad informazioni sulla vita dei cetacei che abitano la baia. C'è poi un museo della civiltà islandese. Húsavík era anche sede dell'unico museo al mondo di falli di tutte le specie animali, il Museo fallologico islandese, ma dall'autunno 2011 è stato spostato a Reykjavík. Al museo di storia naturale, fondato nel 1966, è presente invece un orso bianco imbalsamato, cacciato sull'isola di Grímsey dove era approdato nell'inverno 1969 dopo essere andato alla deriva su di un iceberg.

La chiesa cittadina, disegnata dall’architetto Rognvaldur Olafsson, fu costruita a forma di croce con legname proveniente dalla Norvegia e consacrata nel 1907. Il campanile è alto 26 m. Non c’è il tradizionale pulpito. L’artista Freymodur Johannesson dipinse e decorò gli interni nel 1924. Sveinn Thorarinsson, artista proveniente dalla fattoria Kilakot, nella contea di Kelduhverfi, dipinse una rappresentazione della risurrezione di Lazzaro per l’altare, nel 1930-31. L’organo fu consacrato nel 1964. Lo scultore Johann Bjornsson di Húsavík intagliò la fonte battesimale e altre decorazioni in legno per la chiesa.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Islanda Portale Islanda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Islanda