Gyrosteus mirabilis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gyrosteus
Stato di conservazione: Fossile
Gyrosteus NT.jpg
Ricostruzione di Gyrosteus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Acipenseriformes
Famiglia Chondrosteidae
Genere Gyrosteus
Specie G. mirabilis

Il girosteo (Gyrosteus mirabilis) è un pesce osseo estinto, appartenente agli acipenseriformi. Visse nel Giurassico inferiore (Toarciano, circa 185 - 180 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Inghilterra.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo pesce è noto solo per resti fossili molto incompleti, rinvenuti nella regione del Dorset, in Inghilterra. Dal raffronto con le forme simili, come Chondrosteus, si ipotizza che Gyrosteus fosse un pesce dal corpo piuttosto robusto, dal cranio dotato di uno scudo ben sviluppato formato da forti ossa. Le dimensioni erano notevoli: la sola porzione ossificata della iomandibola superava i 50 centimetri di lunghezza, e si suppone che l'animale intero dovesse superare i 5 metri.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Gyrosteus è stato descritto per la prima volta dal grande paleontologo svizzero Louis Agassiz, nella monumentale opera "Recherches sur les poissons fossiles". Secondo le analisi filogenetiche più recenti (Hilton e Forey, 2009) Gyrosteus e i suoi stretti parenti sono considerati i più arcaici fra gli acipenseriformi, ancestrali a un gruppo costituito dagli storioni (Acipenseridae), dai pesci spatola (Polyodontidae) e da altre forme estinte (Peipiaosteidae). Un'altra forma assai simile, Strongylosteus, è stata ritrovata in Germania in terreni della stessa epoca.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • L. Agassiz. 1843. Recherches Sur Les Poissons Fossiles. Tome I (livr. 18). Imprimerie de Petitpierre, Neuchatel xxxii-188
  • A. S. Woodward. 1895. Catalogue of the Fossil Fishes in the British Museum (Natural History), Part III 1-544
  • Eric J. Hilton, Peter L. Forey. 2009. Redescription of † Chondrosteus acipenseroides Egerton, 1858 (Acipenseriformes, †Chondrosteidae) from the Lower Lias of Lyme Regis (Dorset, England), with comments on the early evolution of sturgeons and paddlefishes. Journal of Systematic Palaeontology 7:04, 427
pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci