Gyali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gyali
Γυαλί
Cava di pomice a Gyali
Cava di pomice a Gyali
Geografia fisica
Localizzazione Egeo meridionale
Coordinate 36°39′43″N 27°06′54″E / 36.661944°N 27.115°E36.661944; 27.115Coordinate: 36°39′43″N 27°06′54″E / 36.661944°N 27.115°E36.661944; 27.115
Arcipelago Dodecaneso
Altitudine massima 180 m s.l.m.
Geografia politica
Stato Grecia Grecia
Periferia Egeo meridionale
Unità periferica Coo
Comune Nisiro
Centro principale Chora
Demografia
Abitanti 10 (2001)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Grecia
Gyali

[senza fonte]

voci di isole della Grecia presenti su Wikipedia

Gyali (in greco Γυαλί cioè "vetro") è un'isola greca di origine vulcanica, appartenente all'arcipelago del Dodecaneso. Essa è situata a metà strada tra la costa meridionale di Coo, e l'isola di Nisiro al cui comune è collegata amministrativamente.

Il censimento del 2001 ha registrato 10 persone residenti sull'isola.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Immagine satellitare; iniziando in alto a destra in senso antiorario: Stroggyli, Gyali, Pergoússa, Paheià e Nisiro.

L'isola è lunga circa 6 km, mentre la larghezza varia tra 0,5 e 4 km; raggiunge un'altitudine di 180 m nel punto più alto. Non è presente vegetazione.

Dal punto di vista geologico[1] quest'isola è la parte rimanente di un antico vulcano, ed è costituita da due differenti sezioni collegate tra loro tramite uno stretto istmo. La parte settentrionale è quasi interamente costituita da ossidiana, mentre il settore meridionale è caratterizzato da pomice, materiale che viene estratto e riveste una certa importanza nell'economia locale.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Yali, Global Volcanism Program, Smithsonian Institution. URL consultato il 31 maggio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]