György Haulík

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
György Haulík Váralyai
cardinale di Santa Romana Chiesa
Juraj Haulik Zagrebačka katedrala.jpg
Nato 20 aprile 1787, Trnava
Creato cardinale 16 giugno 1856 da papa Pio IX
Deceduto 11 maggio 1869

György (Juraj) Haulík de Váralya (Nagyszombat, 20 aprile 1787Zagabria, 11 maggio 1869) è stato un cardinale ungherese della Chiesa cattolica, nominato da papa Pio IX.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Nagyszombat, allora in Ungheria, oggi Trnava in Slovacchia, il 20 aprile 1787. Ricoprì per ben due volte distinte l'incarico di Ban del Regno di Croazia.

Dopo aver studiato teologia e filosofia a Trnava, Esztergom e Vienna, venne eletto vescovo nel 1837. Nel 1840 ricoprì il suo primo mandato di Ban ereditanto l'incarico dal generale Franjo Vlašić. Durante la sua carica introdusse la lingua croata nelle scuole pubbliche e fondò la Matica hrvatska, la più antica istituzione culturale croata, nel 1842.

Papa Pio IX lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 16 giugno 1856.

Morì l'11 maggio 1869 all'età di 82 anni.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale di Santo Stefano d'Ungheria - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale di Santo Stefano d'Ungheria

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 8167021 LCCN: no2010077184