Gurguit Barbtruc

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gurguit Barbtruc o Gurguint Barbtruc (in gallese Gwrgant Varf Drwch) fu un leggendario sovrano della Britannia, menzionato da Goffredo di Monmouth nella sua Historia Regum Britanniae. Era figlio di Belino e viene considerato colui che fondò una patria sicura per gli irlandesi.

Gurguit fu un sovrano pacifico, come suo padre e suo nonno prima di lui. Tuttavia, quando il re danese si rifiutò di pagare il tributo, Gurguit veleggiò verso la Danimarca, la invase e uccise il sovrano, assoggettando in questo modo il paese.

Durante il viaggio di ritorno incontrò una flotta di 30 navi, con uomini e donne, detti Basclenses (irlandese), guidata da Partholoim. Costoro erano stati esiliati dalla Spagna e andavano errando in cerca di una nuova terra dove stabilirsi. Gurguit non gli permise di insediarsi in Britannia, ma diede loro l'isola d'Irlanda, che fino a quel momento era disabitata.

Una volta morto, Gurguit fu sepolto a Caerleon. A lui successe Guithelin.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Re leggendari dei britanni Successore
Belino 372-353 a.C. Guithelin