Gunnlaugr Leifsson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gunnlaugr Leifsson, o Gunnlaug Leifsson (... – 1218 o 1219), fu un monaco benedettino islandese del monastero di Þingeyrar, nel nord dell'Islanda.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gunnlaugr compose una biografia in latino di re Óláfr Tryggvason intitolata Óláfs saga Tryggvasonar, ora perduta, che probabilmente era stata un'espansione dell'opera omonima di un altro monaco dello stesso monastero, Oddr Snorrason; Snorri Sturluson utilizzò l'opera di Gunnlaugr nel comporre la sua Heimskringla, e sezioni dell'opera di Gunnlaugr furono incorporate nell'Óláfs saga Tryggvasonar en mesta[1].

Gunnlaugr scrisse anche una biografia latina del vescovo Jón Ögmundarson; anche quest'opera è perduta, ma biografie in norreno di Jón esistono ancora. Gunnlaugr compose anche la versione originale latina del Þorvalds þáttr víðförla, ma esso sopravvive solo in traduzione norrena. Gunnlaugr fu anche coinvolto nella raccolta dei miracoli di Þorlákr helgi; è noto inoltre che egli scrisse di Sant'Ambrogio, e recenti ricerche indicano che la traduzione norrena della Vita sancti Ambrosii, la Ambrósíus saga, potrebbe essere opera di Gunnlaugr[2].

Gunnlaugr scrisse infine il poema Merlínússpá, una traduzione norrena della Prophetia Merlini di Goffredo di Monmouth; la capacità di evocare immagini nella traduzione di Gunnlaugr testimonia quanto egli fosse esperto nella poesia scaldica. Il poema è conservato nell'Hauksbók e consiste in un totale di 171 strofe di fornyrðislag.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Simpson 2004:166.
  2. ^ Katrín Axelsdóttir 2005:349.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

in lingua inglese:

  • Eysteinn Björnsson, Index of Old Norse/Icelandic Skaldic Poetry, 2002; disponibile qui ("Gunnlaugr Leifsson" in particolare qui).
  • Guðrún Nordal, Tools of Literacy : The Role of Skaldic Verse in Icelandic Textual Culture of the Twelfth and Thirteenth Centuries, University of Toronto Press, 2001, ISBN 0-8020-4789-0; pagine 168-169.
  • Katrín Axelsdóttir, Gunnlaugur Leifsson og Ambrósíus saga in Skírnir, autunno 2005, ISSN 0256-8446; pagine 337-349.
  • Theodore Oddr Snorrason, Óláfs saga Tryggvasonar (tradotto in inglese da M. Andersson ), Cornell University Press, 2003, ISBN 0-8014-4149-8.
  • Jacqueline Simpson, Olaf Tryggvason versus the Powers of Darkness in The Witch Figure, Routledge, 2004, ISBN 0-415-33074-2; pagine 165-187.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie