Guion Bluford

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guion Bluford, Jr.
Bluford on Treadmill - GPN-2000-001078 CROP.jpg
Astronauta della NASA
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Status Ritirato
Data di nascita 22 novembre, 1942
Tempo nello spazio 28g 16h 33m
Missioni

Guion "Guy" Stewart Bluford Jr. (Filadelfia, 22 novembre 1942) è un ingegnere ed ex astronauta statunitense.

Dopo il diploma, ottenuto nel 1960, ha conseguito un bachelor in ingegneria aerospaziale alla Pennsylvania State University. Successivamente si è arruolato nella United States Air Force ed è diventato pilota nel gennaio 1966, partecipando alla guerra del Vietnam. Nel 1972 ha ripreso gli studi presso l'Air Force Institute of Technology, dove ha conseguito prima un master e poi un dottorato in ingegneria aerospaziale rispettivamente nel 1974 e nel 1978.

Nell'agosto 1979 è entrato alla NASA come astronauta. Nel 1983 è andato nello spazio sullo Space Shuttle Challenger partecipando alla missione STS-8; con questo volo spaziale Bluford è diventato il primo astronauta afroamericano e il secondo astronauta di colore dopo il cubano Arnaldo Tamayo Méndez. Successivamente Bluford ha preso parte alle missioni STS-61-A nel 1985, STS-39 nel 1991 e STS-53 nel 1992. Nel corso dei suoi quattro voli, Bluford ha trascorso nello spazio 688 ore.

Congedatosi dall'U.S. Air Force con il grado di colonnello e lasciata la NASA nel 1993, Bluford è entrato alla Engineerin Services Division of NYMA a Greenbelt, Maryland, occupando il posto di vice presidente e direttore generale. Nel 2002 è diventato presidente di Aerospace Technology a Cleveland, Ohio.

Guion Bluford è sposato con Linda Trull e ha due figli.

Nel 2002 lo studioso Molefi Kete Asante ha inserito Bluford nella lista dei 100 più grandi afroamericani della storia.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 21044492 LCCN: n82252642