Guida per riconoscere i tuoi santi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guida per riconoscere i tuoi santi
Gprits.png
Una scena del film
Titolo originale A Guide to Recognizing Your Saints
Paese di produzione USA
Anno 2006
Durata 98 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Dito Montiel
Soggetto Dito Montiel (romanzo)
Sceneggiatura Dito Montiel
Distribuzione (Italia) Mikado Film
Fotografia Éric Gautier
Montaggio Jake Pushinsky
Christopher Tellefsen
Musiche Jonathan Elias
Scenografia Jody Asnes
Interpreti e personaggi

Guida per riconoscere i tuoi santi (A Guide to Recognizing Your Saints) è un film del 2006 diretto da Dito Montiel.

La pellicola è autobiografica e tratta dall'omonimo romanzo scritto dallo stesso Montiel nel 2003.

Presentato con successo al Sundance Film Festival, si è aggiudicato il premio per la miglior regia e il premio speciale della giuria per l'intero cast.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dito Montiel è uno scrittore che vive a Los Angeles. Dopo una telefonata della madre, torna nei luoghi della sua infanzia, ad Astoria un quartiere nel Queens a New York. Si ritroverà a fare i conti con i drammatici eventi che segnarono la sua adolescenza, accaduti nell'estate del 1986. Dito riceve una telefonata dalla madre che gli chiede di tornare a casa a trovare suo padre, che è molto malato, il quale però è ancora arrabbiato con lui da quando se ne è andato di casa perché non è più tornato, e anche Dito serba ancora rancore nei confronti di suo padre, per come si comportò durante la sua adolescenza.

Ritornando nel quartiere dove è cresciuto rincontrerà Nerf uno dei suoi amici di infanzia e Laurie la ragazza di cui era innamorato da adolescente, e sarà proprio lei che alla fine riuscirà a convincere Dito a riappacifiarsi con suo padre.

Con continui flashback il protagonista rivive i fatti successi in quell'estate del 1986 che cambieranno per sempre la sua vita, in particolare sono importanti le figure di due amici di Dito: un nuovo compagno di classe Mike O'Shea, che sogna di diventare un musicista e Antonio un amico d'infanzia che gode della stima del padre di Dito.

Antonio è un ragazzo volubile e con un padre violento che ha un atteggiamento molto protettivo nei confronti di Dito, ma sarà proprio la violenza a segnare irreparabilmente la sua vita e quella di Dito. Infatti nei continui tentatvi di proteggere il suo amico Antonio finirà col provocare l'ira di un banda portoricana che porterà a un tragico epilogo.

Insieme a Mike, col quale stringe un forte legame, Dito progetta di andare in California e a questo fine iniziano a lavorare come dog-sitter, ma quando il sogno sembra più vicino all'avverarsi per una brutale regolamento di conti fra bande Mike rimane ucciso e Dito decide di andare in California da solo.

Nel finale Dito decide di recarsi a trovare Antonio in carcere.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Tra i produttori della pellicola figurano Robert Downey Jr., Sting e la moglie Trudie Styler.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema