Guglielmo Enrico di Hannover

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guglielmo Enrico di Hannover

Guglielmo Enrico di Hannover, duca di Gloucester ed Edimburgo[1] (Leicester House, 25 novembre 1743Gloucester House, 25 agosto 1805), fu un membro della famiglia reale britannica, nipote di Giorgio II di Gran Bretagna e fratello minore di Giorgio III del Regno Unito.

Infanzia e gioventù[modifica | modifica sorgente]

Il principe Guglielmo Enrico[2] nacque a Leicester House, a Londra. Suo padre era Federico, principe di Galles, figlio maggiore di re Giorgio II e della regina Carolina, nata principessa di Ansbach; sua madre era invece Augusta, principessa di Galles (nata di Sassonia-Gotha-Altenburg). Egli venne battezzato nel luogo dove era nato undici giorni più tardi; suoi padrini furono:

In quanto figlio del sovrano, fin dalla nascita venne chiamato Sua Altezza Reale Principe Guglielmo; quando venne al mondo era quarto in linea di successione al trono.

In seguito Guglielmo Enrico si unì alla British Army. Suo padre morì nel 1751 lasciando il principe Giorgio, fratello maggiore di Guglielmo Enrico, erede apparente al trono; quest'ultimo succedette al nonno il 25 ottobre 1760 come re Giorgio III ed il 19 novembre 1764 creò Guglielmo Enrico Duca di Gloucester ed Edimburgo, Conte di Connaught.[3] Il 27 maggio 1762 venne ordinato Cavaliere della Giarrettiera ed investito dell'onorificenza il 22 settembre dello stesso anno.[4]

Matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Il Duca fu guardiano della Foresta di Windsor e perciò risiedeva a Cranbourne Lodge; Guglielmo Enrico è forse noto maggiormente per il suo matrimonio segreto del 1776 con Maria Walpole, la contessa vedova di Waldegrave e nipote illegittima di Sir Robert Walpole. Quest'unione, e quella di suo fratello, il Duca di Cumberland e Strathearn, portò all'approvazione del Royal Marriages Act 1772.

Guglielmo Enrico e Maria vissero a St Leonard's Hill, a Clewer, nei pressi di Windsor, ed ebbero tre figli:

La principessa Carolina morì quando aveva solo nove mesi a causa dell'inoculazione di materiale vaioloso inteso a proteggerla contro il vaiolo.[5] In quanto bisnipoti in linea maschile di un sovrano, re Giorgio II, i figli di Guglielmo Enrico erano delle Altezze ed utilizzavano la designazione territoriale di Gloucester in congiunzione con il loro titolo principesco; con il matrimonio di Guglielmo Federico con la cugina Maria, lui e la sorella sopravvissuta ricevettero il trattamento di Altezza Reale.

Discendenza illegittima[modifica | modifica sorgente]

Guglielmo Enrico di Hannover nel 1804

Guglielmo Enrico ebbe inoltre una figlia illegittima dalla sua amante, Lady Almeria Carpenter, figlia del Conte di Tyrconnell. Il frutto dell'adulterio si chiamava Louisa Maria La Coast (Esher, 6 gennaio 1782 – Bossall, 10 febbraio 1835): il 29 dicembre 1803, a Norwich nel Norfolk, sposò Godfrey Macdonald, 11° baronetto Macdonald di Slate, in seguito 3º barone Macdonald di Slate. Louisa e Godfrey ebbero tre figli nati prima del loro matrimonio (legittimati in seguito per la legge scozzese, ma non per quella irlandese) e dieci in seguito. Questi figli ed i loro posteri, sono gli unici discendenti del principe Guglielmo Enrico, duca di Gloucester ed Edimburgo.

Ultimi anni[modifica | modifica sorgente]

Il Duca venne nominato, in maniera onoraria, colonnello del 13º Reggimento Fanteria, del 3º Reggimento Guardie Fanteria e del 1º Reggimento Guardie Fanteria; il 12 ottobre 1793 divenne feldmaresciallo.

Egli servì anche come tredicesimo cancelliere del Trinity College di Dublino, dal 1771 alla morte nel 1805.

Morì il 25 agosto 1805 a Gloucester House, a Londra.

Titoli nobiliari, onorificenze e stemma[modifica | modifica sorgente]

Titoli[modifica | modifica sorgente]

  • 14 novembre 1743 – 19 novembre 1764: Sua Altezza Reale Principe Guglielmo[1]
  • 19 novembre 1764 – 25 agosto 1805: Sua Altezza Reale Il Duca di Gloucester ed Edimburgo

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera
— 27 maggio 1762

Stemma[modifica | modifica sorgente]

Lo stemma personale del principe Guglielmo Enrico, duca di Gloucester e di Edimburgo.

Guglielmo Enrico utilizzò lo stemma del regno, differenziato mediante un nastro d'argento a cinque punte, quella centrale con un fiordaliso, le altre quattro recanti una croce rossa.[6]

Antenati[modifica | modifica sorgente]

Guglielmo Enrico di Hannover Padre:
Federico di Hannover
Nonno paterno:
Giorgio II di Gran Bretagna
Bisnonno paterno:
Giorgio I di Gran Bretagna
Trisnonno paterno:
Ernesto Augusto di Brunswick-Lüneburg
Trisnonna paterna:
Sofia del Palatinato
Bisnonna paterna:
Sofia Dorotea di Celle
Trisnonno paterno:
Giorgio Guglielmo di Brunswick-Lüneburg
Trisnonna paterna:
Eleonora d'Esmier d'Olbreuse
Nonna paterna:
Carolina di Brandeburgo-Ansbach
Bisnonno paterno:
Giovanni Federico di Brandeburgo-Ansbach
Trisnonno paterno:
Alberto II di Brandeburgo-Ansbach
Trisnonna paterna:
Sofia Margherita di Oettingen-Oettingen
Bisnonna paterna:
Eleonora Erdmuthe Luisa di Sassonia-Eisenach
Trisnonno paterno:
Giovanni Giorgio I di Sassonia-Eisenach
Trisnonna paterna:
Giovannetta di Sayn-Wittgenstein
Madre:
Augusta di Sassonia-Gotha-Altenburg
Nonno materno:
Federico II di Sassonia-Gotha-Altenburg
Bisnonno materno:
Federico I di Sassonia-Gotha-Altenburg
Trisnonno materno:
Ernesto I di Sassonia-Gotha-Altenburg
Trisnonna materna:
Elisabetta Sofia di Sassonia-Altenburg
Bisnonna materna:
Maddalena Sibilla di Sassonia-Weissenfels
Trisnonno materno:
Augusto di Sassonia-Weissenfels
Trisnonna materna:
Anna Maria di Meclemburgo-Schwerin
Nonna materna:
Maddalena Augusta di Anhalt-Zerbst
Bisnonno materno:
Carlo Guglielmo di Anhalt-Zerbst
Trisnonno materno:
Giovanni di Anhalt-Zerbst
Trisnonna materna:
Sofia Augusta di Holstein-Gottorp
Bisnonna materna:
Sofia di Sassonia-Weissenfels
Trisnonno materno:
Augusto di Sassonia-Weissenfels
Trisnonna materna:
Anna Maria di Meclemburgo-Schwerin

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b The London Gazette si riferisce a lui come "His Royal Highness Prince William" [1] [2] [3]
  2. ^ In Royal Genealogies Part 10 Henry Churchyard ritiene che il nome del Principe fosse Edoardo Enrico, benché la fonte di questa affermazione sia poco chiara
  3. ^ Yvonne's Royalty Home Page: Peerage
  4. ^ The London Gazette, 25 settembre 1762
  5. ^ Maria Walpole alias Clements, Duchess of Gloucester (1737-1807)
  6. ^ Marks of Cadency in the British Royal Family

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]