Guerre stellari - Il gioco di ruolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guerre stellari - Il gioco di ruolo
Nome originale The Star Wars Roleplaying Game
Tipo Gioco di ruolo
Luogo origine Stati Uniti Stati Uniti
Autore Greg Costikyan, Bill Slavicsek, Curtis Smith
Editore West End Games
1ª edizione 1987
Altre edizioni 1992 (2ª edizione)
1996 (2ª edizione rivista e espansa)
Regole
N° giocatori 2+
Sistema D6 System
Ambientazione Guerre stellari

Guerre stellari - Il gioco di ruolo (The Star Wars Roleplaying Game) è un gioco di ruolo ambientato nell'universo di Guerre stellari, scritto da Greg Costikyan e pubblicato dalla West End Games (WEG) nel 1987[1]. Il regolamento venne leggermente modificato e pubblicato nel 2004 come D6 Space, un'ambientazione space opera generica, piuttosto che quella di Guerre stellari. L'edizione italiana, basata sulla seconda edizione del gioco, venne pubblicata dalla Stratelibri nel 1993.[2]

Da non confondere con l'omonimo (in inglese) gioco di ruolo pubblicato dalla Wizards of the Coast nel 2000 e pubblicato in italiano come Star Wars il Gioco di Ruolo dalla 25 Edition.

Storia editoriale[modifica | modifica sorgente]

Nel 1986 la West End Games riuscì ad acquisire la licenza per la produzione del gioco di ruolo, dalla LucasFilm grazie al supporto economico della Bucci Import e di altre ditte dell'azienda di famiglia di Scott Palter (proprietario della WEG). Il regolamento venne inizialmente sviluppato principalmente da Greg Costikyan con l'aiuto di Doug Kaufman. In seguito all'abbandono della WEG da parte di Costikyan nel gennaio 1987 venne rivisto nello sviluppo finale da Bill Slavicsek.[1]

Grazie ad un regolamento solido e alla notorietà della licenza, il regolamento divenne subito un ottimo successo, superando in vendite Traveller, fino ad allora il più diffuso gioco di ruolo di fantascienza. Gli autori dei manuali fecero un buon lavoro nel catturare e descrivere l'ambientazione e i manuali del gioco divennero popolari non solo tra i giocatori di ruolo, ma anche tra gli appassionati del film e posero le basi di quello che sarebbe diventato l'universo espanso. La LucasFilm li considerò sufficientemente autoritari che quando Timothy Zahn venne assunto per scrivere quella che sarebbe diventata la Trilogia di Thrawn, gli venne inviata una scatola di manuali del gioco per poterne utilizzare il materiale descrittivo.[3][4]

Complessivamente nel corso di 10 anni la West End Games pubblicò 140 manuali e avventure e tre edizioni del gioco.[5] Inoltre tra il 1994 e il 1998 pubblicò quindici numeri della rivista Star Wars Adventure Journal, che conteneva avventure e articoli per il gioco, oltre a storie brevi come ispirazione per i master e notizie relative a Guerre stellari.

La WEG perse la licenza per la pubblicazione di Star Wars dopo aver dichiarato bancarotta nel 1998 e questa venne successivamente acquisita dalla Wizards of the Coast, che la mantenne fino al 2010.[6] Il 2 agosto 2011, la Fantasy Flight Games annunciò che avevano stretto una "licenza globale con la Lucasfilm Ltd. per i diritti mondiali alla pubblicazione di carte, giochi di ruolo e di miniature ambientati nel popolare universo di Guerre stellari".[7]

Sistema di gioco[modifica | modifica sorgente]

Il sistema di gioco, sviluppato da Costikyan, è un'evoluzione di quello di Ghostbusters, a cui tra le altre cose vennero aggiunti un sistema di template per permettere ai personaggi di creare rapidamente personaggi tipici dell'ambientazione e ampliando sostanzialmente i "brownie point" di Ghostbusters (punti che potevano essere spesi dai giocatori per modificare sostanzialmente i risultati in gioco), che divennero "force point".[8]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

The Star Wars Roleplaying Game vinse l'Origins Award per Best Roleplaying Rules of 1987.[9] e il Gamers' Choice Award 1987 per "Best Science Fiction Role-Playing Game"[10]

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

Tutti pubblicati dalla West End Games:[11][12]

Prima edizione[modifica | modifica sorgente]

Seconda edizione[modifica | modifica sorgente]

  • Greg Farshtey, Peter Schweighofer, Bill Smith, George R. Strayton, Paul Sudlow, Eric S. Trautmann (1992). Star Wars: The Roleplaying Game Second Edition(Rate). ISBN 0-87431-181-0. Manuale base della seconda edizione.
  • Bill Olmesdahl, Bill Smith (1992). Star Wars Gamemaster Screen, 2nd Ed.. ISBN 0-87431-183-7. Schermo del master, insieme ad alcune avventure brevi e consigli per il master
  • John Terra (1992). Planets of the Galaxy, Volume 2. ISBN 0-87431-180-2. Modulo geografico.
  • Bill Smith (1992). The Politics of Contraband. ISBN 0-87431-184-5. Avventura.
  • Michael Allen Horne, Carol Hutchings, Bill Smith (1993). Dark Empire Sourcebook. ISBN 0-87431-194-2. Sourcebook basato sull'omonima serie a fumetti della Dark Horse.
  • Bill Slavicsek (1993). Death Star Technical Companion. ISBN 0-87431-120-9. Manuale con dati sulla Morte Nera
  • Bill Smith, Rick D. Stuart (1993). Galaxy Guide 10: Bounty Hunters. Manuale dedicato ai cacciatori di taglie.
  • Bill Smith, Martin Wixted (1993). Galaxy Guide 7: Mos Eisley. ISBN 0-87431-187-X. Manuale dedicato all'omonima taverna.
  • Bill Olmesdahl, Bill Smith, Ed Stark (1993). Galaxy Guide 8: Scouts. ISBN 0-87431-188-8
  • Simon Smith, Eric S. Trautmann (1993). Galaxy Guide 9: Fragments from the Rim. ISBN 0-87431-192-6
  • Michael Allen Horne (1993). Han Solo and the Corporate Sector Sourcebook. ISBN 0-87431-199-3
  • Grant Boucher, Michael Stern (1993). The Movie Trilogy Sourcebook. ISBN 0-87431-198-5. Raccolta che riassume le informazioni contenute in Galaxy Guide 1: A New Hope, Galaxy Guide 3: The Empire Strikes Back e Galaxy Guide 5: Return of the Jedi
  • John Terra (1993). Planets of the Galaxy, Volume 3. ISBN 0-87431-196-9
  • Peter Schweighofer (1993). Shadows of the Empire Sourcebook. ISBN 0-87431-281-7
  • Steven H. Lorenz, Bill Smith, John Terra, Eric S. Trautmann, Chuck Truett (1993). Star Wars Gamemaster's Handbook. ISBN 0-87431-185-3
  • Ivan Gorczynski, Steven H. Lorenz, Brian Murphy, Bill Olmesdahl, Stewart V. Werley (1993). Supernova. ISBN 0-87431-195-0. Serie di cinque miniavventure nei pressi di un sole prossimo ad andare in nova.
  • Greg Farshtey (1993). Twin Stars of Kira. ISBN 0-87431-191-8. Avventure lungo la rotta commerciale Kira Run.
  • Greg Farshtey, Louis J. Prosperi, Bill Smith (1993). Wanted by Cracken. ISBN 0-87431-187-X
  • Christopher Kubasik (1994). Cracken's Rebel Operatives. ISBN 0-87431-218-3. Descrizioni di personaggi non giocanti: spie, sabotatori, contatti per l'Alleanza.
  • Phil Brucato, Bill Smith, Rick D. Stuart, Chuck Truett (1994). Creatures of the Galaxy. ISBN 0-87431-221-3. Raccolta di creature.
  • Bill Smith, Rick D. Stuart (1994). Galaxy Guide 11: Criminal Organizations. ISBN 0-87431-219-1
  • Troy Denning, Andria Hayday, Ed Stark, Stephen D. Sullivan, Chuck Truett (1994). Galaxy Guide 4: Alien Races. ISBN 0-87431-208-6. Edizione rivista per la seconda edizione
  • Paul Murphy, Mark Rein·Hagen, Peter Schweighofer, Bill Smith, Eric S. Trautmann, Stewart Wieck (1994). Galaxy Guide 6: Tramp Freighters. ISBN 0-87431-212-4. Edizione rivista per la seconda edizione.
  • Eric S. Trautmann (1994). The Last Command Sourcebook. ISBN 0-87431-197-7. Sourcebook basato su L'ultima missione, il terzo romanzo della Trilogia di Thrawn.
  • Greg Gorden (1994). Star Wars Imperial Sourcebook(Rate). ISBN 0-87431-210-8. Riedizione per la seconda edizione.
  • Grant S. Boucher, Julie Boucher, Bill Smith, John Terra (1994). Star Wars Planets Collection. ISBN 0-87431-222-1
  • Paul Murphy, Peter Schweighofer (1994). Star Wars Rebel Alliance Sourcebook. ISBN 0-87431-209-4. Riedizione per la seconda edizione.
  • Bill Slavicsek, Curtis Smith (1994). Star Wars Sourcebook. ISBN 0-87431-211-6. Edizione per la seconda edizione.
  • Peter Schweighofer, Doug Shuler, Bill Smith, Eric S. Trautmann, Timothy Zahn (1995). The Darkstryder Campaign. ISBN 0-87431-254-X
  • Sterling Hershey (1995). Flashpoint! Brak Sector. ISBN 0-87431-253-1
  • AA.VV: (1995). Galaxy Guide 12: Aliens - Enemies and Allies. ISBN 0-87431-263-9
  • Grant Boucher (1995). Galaxy Guide 1: A New Hope. Riedizione per la seconda edizione
  • Jonatha Ariadne Caspian, Christopher Kubasik, Bill Slavicsek, Paul Sudlow, C.J. Tramontana (1995). Galaxy Guide 2: Yavin and Bespin, Revised. ISBN 0-87431-262-0. Riedizione per la seconda edizione
  • Michael Stern (1995). Galaxy Guide 5: Return of the Jedi. Riedizione per la seconda edizione.
  • Rick D. Stuart (1995). Galladinium's Fantastic Technology. ISBN 0-87431-215-9
  • John Beyer, Sterling Hershey, Pablo Hidalgo, Wayne Humfleet, Rick Stuart, Paul Sudlow (1995). Heroes & Rogues. ISBN 0-87431-258-2
  • Peter Schweighofer (1995). Platt's Starport Guide. ISBN 0-87431-224-8
  • Bill Smith, Chuck Truett (1995). Star Wars Classic Adventures. ISBN 0-87431-261-2. Collezione di avventure comprendente The Abduction of Crying Dawn Singer e The Politics of Contraband aggiornate alla seconda edizione.
  • Timothy O'Brien, George Strayton, Eric S. Trautmann (1996). Endgame. ISBN 0-87431-287-6
  • Michael Stern (1996). Galaxy Guide 3: The Empire Strikes Back(Rate).
  • Anthony Russo (1996). Gamemaster Toolkit. ISBN 0-87431-286-8
  • Chris Doyle, Tony Russo, Lisa Smedlan, George R. Strayton, Paul Sudlow (1996). The Kathol Outback. ISBN 0-87431-270-1
  • AA.VV. (1996). The Kathol Rift. ISBN 0-87431-273-6
  • John Beyer, Chris Doyle, Anthony Russo (1996). Operation: Elrood. ISBN 0-87431-291-4
  • John Beyer, Chris Doyle, Sterling Hershey, Tim O'Brien (1996). Shadows of the Empire Planets Guide. ISBN 8743128416
  • Jim Bambra, Bill Slavicsek (1996). Star Wars Classic Adventures Volume Two. ISBN 0-87431-269-8
  • Daniel Greenberg, Michael Nystul, Bill Slavicsek, Ray Winninger (1996). Star Wars Classic Adventures Volume Three. ISBN 0-87431-282-5
  • John Beyer, Wayne Humfleet, Chuck Truett (1996). Star Wars Classic Adventures Volume Four. ISBN 0-87431-292-2
  • Stephen Crane, Pablo Hidalgo, Peter Schweighofer, Bill Smith, George Strayton (1996). Star Wars Gamemaster Screen, Revised. ISBN 0-87431-288-4. Schermo del master con nuovi template per personaggi giocanti, statistiche per personaggi non giocanti tipici, liste di poteri della forza e abilità, cronologia dell'universo di Guerre Stellari

Seconda edizione rivista e espansa[modifica | modifica sorgente]

  • Greg Farshtey, Peter Schweighofer, Bill Smith, George R. Strayton, Paul Sudlow, Eric S. Trautmann (1996). Star Wars: The Roleplaying Game. ISBN 0-87431-268-X
  • George R. Strayton (1996). Tales of the Jedi Companion. ISBN 0-87431-289-2
  • Bill Slavicsek, Eric S. Trautmann (1996). The Thrawn Trilogy Sourcebook. ISBN 0-87431-280-9. Sourcebook sulla Trilogia di Thrawn
  • Eric S. Trautmann, Kathy Tyers (1996). The Truce at Bakura Sourcebook. ISBN 0-87431-256-6
  • Patricia S. Jackson (1997). The Black Sands of Socorro. ISBN 0-87431-503-4
  • Drew Campbell, Matt Hong, Tim O'Brien, Jen Seiden, Eric S. Trautmann (1997). Cracken's Threat Dossier. ISBN 0-87431-504-2
  • Drew Campbell, Eric S. Trautmann (1997). Cynabar's Fantastic Technology: Droids. ISBN 0-87431-299-X
  • Jen Seiden, Eric S. Trautmann (1997). Gundark's Fantastic Technology: Personal Gear. ISBN 0-87431-505-0
  • Peter Schweighofer (1997). Imperial Double-Cross. ISBN 0-87431-298-1. Avventura introduttiva
  • Chris Doyle, Paul Sudlow (1997). Lords of the Expanse.
  • Floyd Wesel, Martin Wixted (1997). Mos Eisley Adventure Set. ISBN 0-87431-295-7. Set in scatola contenente Galaxy Guide 7: Mos Eisley più un libretto con avventure brevi ambientate allo spazioporto, miniature in metallo, una mappa della Mos Eiley Cantina su un lato e della zona dello spazioporto sull'altro, dadi.
  • Bill Smith (1997). No Disintegrations. ISBN 0-87431-296-5
  • (1997). Pirates and Privateers. ISBN 0-87431-294-9
  • Peter Schweighofer (1997). Platt's Smugglers Guide. ISBN 0-87431-508-5. Guida per contrabbandieri.
  • Paul Sudlow, Eric S. Trautmann (1997). Player's Guide to Tapani. ISBN 0-87431-505-0
  • (1997). Rules of Engagement: The Rebel Specforce Handbook. ISBN 0-87431-501-8
  • Craig Robert Carey, Shane Lacy Hensley, Pablo Hidalgo (1997). Secrets of the Sisar Run. ISBN 0-87431-290-6. Campagna ambientata in L'ombra dell'Impero.
  • Tim O'Brien, Peter Schweighofer, George Strayton, Paul Sudlow, Eric S. Trautmann, Floyd Wesel (1997). Star Wars Instant Adventures. ISBN 0-87431-293-0. Raccolta di nove avventure.
  • Hidalgo, Miller, O'Brien, Sudlow, Trautman (1997). Stock Ships. ISBN 0-87431-509-3. Astronavi tipiche di Guerre Stellari
  • David Ackerman-Gray, James Cambias, Chris Doyle, Anthony P. Russo, Lester Smith (1997). Tapani Sector Instant Adventures. ISBN 0-87431-510-7. Raccolta di cinque avventure.
  • Paul Danner, Bill Smith (1997). Wretched Hives of Scum & Villainy. ISBN 0-87431-500-X. Profili di delinquenti e dei loro rifugi.
  • Paul Sudlow (1998). Alien Encounters. ISBN 0-87431-514-X
  • Timothy S. O'Brian (1998). The Far Orbit Project. ISBN 0-87431-515-8
  • Sterling Hershey (1998). Hideouts & Strongholds. ISBN 0-87431-513-1
  • Paul Sudlow (1998). The Jedi Academy Sourcebook. ISBN 0-87431-274-4
  • Steve Gilbert, Rob Jenkins, Robert Kern, Ken Rolston, Michael Stern (1998). Star Wars Classic Adventures Volume Five. ISBN 0-87431-511-5

Gioco di ruolo dal vivo[modifica | modifica sorgente]

  • Scott Heinig, Anthony Russo (1996). Star Wars Live-Action Adventures. ISBN 0-87431-283-3.

Giochi derivati[modifica | modifica sorgente]

In seguito al successo della licenza, la West End Games pubblicò anche diversi altri giochi basati su Guerre stellari.

Librogame[modifica | modifica sorgente]

La West End Games pubblicò due librogame nella collana Star Wars Solitaire Adventures ambientati nell'universo di Guerre stellari, il primo con protagonista Han Solo e il secondo con protagonista Luke Skywalker.[14]

Giochi da tavolo[modifica | modifica sorgente]

La West End Games pubblicò i seguenti giochi da tavolo basati su Guerre stellari

Il wargame tridimensionale Star Wars Miniatures Battles:[11][19]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Appelcline 2011, p. 190
  2. ^ Sacco 2010, p. 28-29
  3. ^ Appelcline 2011, p. 190-191
  4. ^ Interview with Zahn, totse.com. (archiviato dall'url originale il 21 giugno 2008).
  5. ^ (EN) Martin Thurn, West End Games List in Star Wars Collectors Bible, sandcrawler.com. URL consultato il 22 dicembre 2011.
  6. ^ Appelcline 2011, p. 194
  7. ^ Use The Force, Fantasy Flight Games. URL consultato il 2 agosto 2011.
  8. ^ Appelcline 2011, p. 189-190
  9. ^ (EN) 1987 list of winners, Academy of Adventure Gaming Arts and Design. URL consultato il 6 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 5 maggio 2009).
  10. ^ Schick 1991, p. 323
  11. ^ a b (EN) Index system search: Star Wars D6, rpg.net. URL consultato l'11 febbraio 2012.
  12. ^ Schick 1991, p. 323-326
  13. ^ (EN) 1987list of winners, Academy of Adventure Gaming Arts and Design. URL consultato il 6 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 5 maggio 2009).
  14. ^ (EN) Damian Katz, Star Wars Solitaire Adventures, gamebooks.org. URL consultato il 19 febbraio 2012.
  15. ^ (EN) Star Wars: Star Warriors, boardgamegeek.com. URL consultato il 19 febbraio 2012.
  16. ^ (EN) Star Wars: Escape from the Death Star, boardgamegeek.com. URL consultato il 19 febbraio 2012.
  17. ^ (EN) Star Wars: Assault on Hoth, boardgamegeek.com. URL consultato il 19 febbraio 2012.
  18. ^ (EN) Star Wars: Battle for Endor, boardgamegeek.com. URL consultato il 19 febbraio 2012.
  19. ^ (EN) Star Wars Miniatures Battles, boardgamegeek.com. URL consultato il 19 febbraio 2012.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Shannon Appelcline, Designers & Dragons, Mongoose Publishing, 2011, ISBN 978-1-907702-58-7.
  • (EN) Lawrence Schick, Heroic Worlds: A History and Guide to Role-Playing Games, New York, Prometheus Books, 1991, ISBN 978-0879756536.