Guerra ucraino-sovietica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guerra ucraino-sovietica
Data 25 gennaio 1918 - 17 novembre 1921
Luogo Ucraina
Esito Vittoria sovietica
Schieramenti
Comandanti
Voci di guerre presenti su Wikipedia

La guerra ucraino-sovietica è stato il conflitto militare occorso tra il 1918 e il 1921 tra le forze ucraine nazionaliste e quelle pro-bolscevichi per il controllo dell'Ucraina, che aveva intenzione di secedere dalla Russia.

Nella stessa vanno inclusi i combattimenti tra le varie entità che si succedettero alla guida del movimento di indipendenza in Ucraina: il Central'na Rada della Repubblica Popolare Ucraina, l'hetmanato di Pavlo Skoropads'kyj e il direttorato, autonominatosi successori della lotta contro la RSS Ucraina e contro il movimento bolscevico, e le truppe ucraine bolsceviche unitesi all'Armata Rossa.

Terminò con la sconfitta degli indipendentisti ucraini, l'incorporazione dell'Ucraina occidentale alla Polonia, e la costituzione della Repubblica socialista sovietica Ucraina nell'Unione Sovietica.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]