Guerra di Shangai del 1932

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guerra di Shangai del 1932
Truppe cinesi impegnate negli scontri per le strade di Shangai
Truppe cinesi impegnate negli scontri per le strade di Shangai
Data 28 gennaio - 3 marzo 1932
Luogo Shangai, Cina
Esito Vittoria tattica giapponese
imposizione di un cessate il fuoco
Schieramenti
Comandanti
Voci di guerre presenti su Wikipedia

La guerra di Shangai del 1932 fu un combattimento durato 5 giorni tra forze cinesi e giapponesi nella città cinese di Shangai. L'incidente venne innescato dal pestaggio di alcuni monaci buddisti da parte dei giapponesi, e divenne ben presto un furioso combattimento cittadino con forti perdite umane e quartieri cittadini distrutti o gravemente danneggiati. Nonostante le numerose forze cinesi impegnate, la 14ª Armata di linea cinese dovette ritirarsi dalla città, non essendo riuscita a vincere la resistenza giapponese e dopo che la 11ª divisione giapponese era sbarcata alle loro spalle tagliando le linee di rifornimento cinesi. Vi furono anche combattimenti aerei tra i piloti dell'aviazione navale giapponese, scontratasi con i piloti della Chung-Hua Min-Kuo K'ung-Chün, l'aeronautica militare della Repubblica di Cina. Il 22 febbraio 1932 i caccia Nakajima A1N provenienti dalla portaerei Kaga furono protagonisti del primo abbattimento in un combattimento aria-aria della storia dell'aviazione della Marina imperiale giapponese a spese del Boeing P-12 condotto dal volontario statunitense Robert Short[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Håkan Gustavsson, Nakajima (A1N) Type 3 in Biplane Fighter Aces from the Second World War, http://surfcity.kund.dalnet.se, 13 aprile 2003. URL consultato il 25 novembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]