Guerra d'indipendenza indonesiana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guerra d'indipendenza indonesiana
parte della decolonizzazione
Ribelli indonesiani nel 1946
Ribelli indonesiani nel 1946
Data 17 agosto 1945 - 27 dicembre 1949
Luogo Indonesia
Esito vittoria indonesiana
Schieramenti
Indonesia Indonesia Paesi Bassi Paesi Bassi
Regno Unito Regno Unito (fino al 1946)
Comandanti
Voci di guerre presenti su Wikipedia

La guerra di indipendenza indonesiana vide fronteggiarsi i colonizzatori olandesi ed il movimento indipendentista nazionale dell'Indonesia guidato da Sukarno, il Badan Penyelidik Usaha Persiapan Kemerdekaan Indonesia (BPUPKI); questo comitato organizzato dai giapponesi durante la guerra aiutò anche le forze imperiali ed in cambio ne venne tollerato lo sviluppo, cosa che divenne preziosa per poter combattere poi gli antichi colonizzatori al loro ritorno nel 1945.

La lunga occupazione giapponese permise al movimento di diffondere le sue radici nella popolazione, e dopo la sconfitta giapponese, Sukarno proclamò la Repubblica di Indonesia il 17 agosto 1945.

Sukarno, già presidente nel 1949.

La visione di Sukarno per la costituzione indonesiana del 1945 comprendeva la Panca Sila (in sanscrito: "cinque pilastri"). La filosofia politica di Sukarno era guidata (in ordine sparso) da elementi di marxismo, democrazia e islam. Questi vengono riflessi nella Panca Sila, nell'ordine con cui li abbracciò in un discorso del 1º giugno 1945:

  1. Nazionalismo (unità nazionale)
  2. Internazionalismo (una nazione sovrana tra pari)
  3. Democrazia rappresentativa (tutti i gruppi più significativi sono rappresentati)
  4. Giustizia sociale (influenzata dal marxismo)
  5. Fede in Dio

Il parlamento indonesiano, fondato sulle basi di questa costituzione originale (e successivamente rivista), si dimostrò ingovernabile. Ciò era dovuto alle differenze inconciliabili tra le varie fazioni sociali, politiche, religiose ed etniche.

Dall'altra parte gli olandesi vennero sostenuti da alcuni degli alleati della seconda guerra mondiale, Gran Bretagna ed India britannica (fino al 1946) ed Australia.

Nel caos che seguì, tra le varie fazioni e i tentativi neerlandesi di ristabilire il controllo coloniale, le truppe dei Paesi Bassi catturarono Sukarno nel dicembre 1948, ma furono costrette a rilasciarlo dopo il cessate il fuoco del 1949, che vide anche l'evacuazione olandese dal paese ed il trasferimento dei poteri alla nuova nazione.

guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra