Gudrød il Cacciatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guðröðr Veiðikonung
Gudrød il cacciatoreIllustrazione di Gerhard Munthe
Gudrød il cacciatore
Illustrazione di Gerhard Munthe
Re di Vestfold
In carica inizio IX secolo circa
Predecessore Halfdan il Mite
Successore Halfdan il Nero
Re di Romerike
Nome completo Guðröðr Veiðikonung Hálfdansson
Casa reale Yngling
Padre Halfdan il Mite
Madre Liv Dagsdotter di Vestmar
Consorte Alfhild, Åsa
Figli Halfdan il Nero, Alfr Geirstad-Alf
Religione norrena

Guðröðr il Cacciatore Hálfdansson (norreno: Guðröðr Veiðikonung, islandese: Guðröður veiðikonung, norvegese: Gudrød Veidekonge; fine VIII secolo – Stiflesund, IX secolo) fu re di alcuni piccoli regni in Norvegia. Di origine sueone, apparteneva al clan dei Yngling. Guðröðr è menzionato nel Ynglingatal solo con l'appellativo Il Magnificente, mentre nella Saga degli Ynglingar anche come il Cacciatore[1].

Figlio di Halfdan il Mite e di Liv Dagsdotter di Vestmar (nell'attuale Telemark), sposò Alfhild, una figlia di Alfarin, il re di Alfheim (Bohuslän), che era l’antico nome del territorio tra Glomma e Göta älv[2]. Snorri riporta anche che era re di Vestfold.

Quando Alfhild morì, Guðröðr inviò i suoi condottieri presso il territorio di Agder ed il suo re Harald per proporre un matrimonio con sua figlia Åsa. Tuttavia, Harald rifiutò, così Guðröðr decise prenderla con la forza.

I suoi guerrieri attaccarono di notte e, dopo una lunga battaglia, uccisero Harald e suo figlio Gyrd e rapirono Åsa, che dovette sposare Guðröðr. Ebbero un figlio, che sarà ricordato come Halfdan il Nero[2].

Quando Halfdan aveva appena un anno, Guðröðr, ubriaco dopo un banchetto presso Stiflesund, morì trafitto da una lancia mentre scendeva dalla passerella della nave dal paggio di Åsa; il ragazzo, che fu ucciso immediatamente dopo il gesto, agì per conto della stessa moglie di Guðröðr[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NO) Claus Krag, Gudrød Veidekonge, Store norske leksikon. URL consultato il 6 maggio 2014.
  2. ^ a b Snorri Sturluson, The Heimskringla; Or, Chronicle of the Kings of Norway, pp. 259-260.
  3. ^ Ynglinga Saga - Of Gudrod the Hunter.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

fonti primarie
fonti moderne
Predecessore re di Romerike, re di Vestfold Successore
Halfdan il Mite inizio IX secolo circa Halfdan il Nero
Predecessore Dinastia degli Yngling Successore
Halfdan il Mite inizio IX secolo circa Halfdan il Nero